Roland Garros: Cecchinato supera Copil al quinto set. Wawrinka è fuori!

Roland Garros: Cecchinato supera Copil al quinto set. Wawrinka è fuori!

Il tennista palermitano è approdato al secondo turno della competizione parigina, superando in rimonta il romeno Marius Copil. Si tratta del miglior risultato raggiunto all’interno di uno Slam. In merito alla prima sessione di gare, Stan Wawrinka, finalista della scorsa edizione, si è dovuto arrendere al veterano spagnolo Guillermo Garcia Lopez. Mentre sono avanzati al turno successivo, tra gli atleti più accreditati, Roberto Bautista Agut, Stefanos Tsitsipas e Karen Khachanov.

di Federico Gasparella

Cecchinato batte in rimonta Copil – Il tennista siciliano ha avuto un impatto con la gara non particolarmente brillante, risultando troppo statico sotto il profilo atletico e con poco mordente. Copil, di contro, è sembrato subito nella condizione di alzare i ritmi e di prendere l’iniziativa. In merito al punteggio, Copil si è portato con due break di vantaggio sul 3-0. Anche nelle fasi successive del confronto non è mutato il tenore della partita:  il giocatore romeno si è rivelato sempre più determinato nel fare proprio il parziale, non concedendo alcuna possibilità di recupero all’interno dei propri turni di battuta e conservando il vantaggio sino alla vittoria della frazione per 6-2. La seconda partita, invece, ha avuto un andamento più equilibrato. L’azzurro si è reso pericoloso di frequente nei primi due game di risposta, sfiorando il break. Nel contempo, ha ritrovato la necessaria fiducia per condurre in modo proficuo i turni di servizio, dimostrandosi meno falloso e lasciando sempre meno margini di risposta al suo avversario. Il set, alla fine, si è deciso al tie break, nel quale Copil ha sfruttato due mini break raggiunti in apertura, chiudendo per 7-4. La terza partita è proseguita ben oltre la sua metà senza soluzione di continuità rispetto alla precedente. I due contendenti si sono sostanzialmente equivalsi e non hanno concesso particolari opportunità di break. Ma sul 5-5, inaspettatamente, l’azzurro è riuscito a procurarsi tre palle break, la terza delle quali si è rivelata determinante. Infine, sul 6-5 Cecchinato ha chiuso il parziale in modo favorevole, nonostante abbia dovuto fronteggiare ed annullare due palle per il contro break. Relativamente alla quarta frazione, il giocatore palermitano ha dato continuità a quanto di buono mostrato al termine del terzo parziale: in appena un quarto d’ora di gioco, con due break di vantaggio, ha raggiunto il punteggio di 4-0, per poi chiudere il set con il punteggio di 6-2. La partita decisiva, in seguito, è tornata a svolgersi in maniera bilanciata. I due contendenti sono giunti a giocarsi il passaggio del turno ad oltranza. La svolta, in conclusione, è arrivata al 17esimo gioco, quando finalmente Cecchinato si è guadagnato il break decisivo, che gli ha permesso di chiudere il parziale per 10-8 e di aggiudicarsi il passaggio del turno.

Wawrinka si arrende a Garcia-Lopez – Il giocatore svizzero, circa un anno fa, si apprestava a disputare uno dei migliori Open di Francia della propria carriera, riuscendo a centrare la finale e venendo sconfitto al termine di un’entusiasmante cavalcata solamente da Rafael Nadal. Nell’edizione di quest’anno, purtroppo, si è dovuto fermare addirittura al primo turno, sebbene abbia lottato strenuamente e si sia arreso soltanto al quinto set, in occasione della sfida che l’ha visto contrapposto allo spagnolo Garcia Lopez. Wawrinka, in virtù di questa combinazione di eventi, precipiterà inesorabilmente nei meandri del ranking, ben oltre la 200esima posizione. In merito al confronto disputato oggi, si è potuto notare con chiarezza quanto abbia contato la sua precaria condizione fisica, che gli ha impedito di mantenere dei ritmi di gioco sufficientemente elevati quando il confronto è andato per le lunghe. A differenza del suo avversario che, nonostante avesse evidenziato in diverse occasioni un divario tecnico incolmabile, ha potuto far valere una buona tenuta atletica, grazie a cui ha potuto aggiudicarsi in rimonta il passaggio del turno.

Gli altri risultati:

Il transalpino Benoit Paire è approdato al secondo turno della competizione parigina, dove troverà il nipponico Kei Nishikori. Nella sfida odierna, che l’ha visto contrapposto allo spagnolo Roberto Carballés Baena, numero 76 del ranking mondiale, si è imposto con il punteggio di 6-3 6-7(3) 7-6(11-9) 6-1. Anche Dusan Lajovic è avanzato al turno successivo, prevalendo nettamente su Jiri Vesely, per 6-3 6-1 6-3. Per quanto riguarda il confronto tra Ernest Gulbis e Gilles Muller, il tennista lettone ha avuto la meglio per 2-6 6-4 6-4 6-3. Buona la prima allo stesso modo per Karen Khachanov, che ha battuto agevolmente l’austriaco Andreas Haider Mauer, con il punteggio di 7-6(0) 6-3 6-3. Mentre il britannico Cameron Norrie ha potuto approfittare del ritiro del proprio avversario, il tedesco Peter Gojowczyk, avvenuto in avvio di secondo set. I due giocatori si trovavano sul punteggio di 6-1 2-0 in favore di Norrie. Invece, Stefanos Tsitsipas ha avuto ragione di Carlos Taberner per 7-5 6-7(5) 6-4 6-3. In conclusione, Roberto Bautista Agut, testa di serie numero tredici del seeding, ha superato l’uzbeco Denis Istomin, per 6-2 6-7(3) 1-6 6-4 6-4 e David Ferrer si è arreso al giovane connazionale Jaume Munar, con il punteggio di 3-6 3-6 7-6(3) 7-6(4) 7-5.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy