Roland Garros: lo Slam diventato tabù

Roland Garros: lo Slam diventato tabù

NadalVsDjokovic-FrenchOpen2013

Negli ultimi dieci anni, causa il dominio di Rafa Nadal, il torneo su terra rossa più importante del mondo è diventato un tabù, scoglio decisivo per puntare ad un nuovo grande Slam.
Novak Djokovic da domenica ne sa qualcosa in più.

di  Lorenza Paolucci

Che il regno di Rafa Nadal, dicasi Roland Garros, fosse fortemente a rischio quest’anno come non mai, era sotto gli occhi di tutti. Novak Dojokovic però, il n.1 del mondo favoritissimo per la vittoria finale, non ce l’ha fatta a portare a casa l’unico Slam che manca nella sua bacheca, nonostante fosse stato lui a sconfiggere il campione mallorchino, vincitore in dieci anni di nove titoli parigini.
Il Roland Garros è da tempo l’ago della bilancia nella carriera dei primi della classe: a Djokovic manca per completare il Carrer Grande Slam, lo stesso è valso in passato per Roger Federer, prima che vi riuscisse nel 2009. Non solo, il dominio di Nadal in terra parigina ha infranto negli anni il sogno di vedere realizzato un nuovo Grande Slam, proprio il serbo sembrava il più indicato quest’anno a portare a termine cotanta impresa ma la mancata vittoria a Parigi ha mandato in aria tutti i piani.
Stan Wawrinka invece, che lo ha battuto in ‘inedita finale, si è portato a casa il suo secondo titolo Slam, ma anche quello più prezioso statisticamente parlando: negli ultimi undici anni solo lui ed appunto Federer sono riusciti ad accaparrarsi la Coppa dei Moschettieri.
Prima di Nadal, la terra parigina, era stata dominata dallo svedese Borg, sette vittorie per lui negli anni settanta. Un altro svedese, di gran lunga meno vincente, ha forse scritto il suo nome indelebilmente sulla terra del Roland Garros, Robin Soderling, se non altro per aver sconfitto Rafa nel 2009 ed aver spianato di fatti a Federer la strada verso una vittoria che con lo spagnolo in gara, molto probabilmente non ci sarebbe mai stata.
Persino la dominatrice della WTA, Serena Williams, a Parigi vanta “solo” tre vittorie. L’ultima, quella di sabato scorso, potrebbe aprirle le porte di un possibile Grande Slam, dato che tra i quattro Major, Il Roland Garros è quello dove ha sempre faticato maggiormente.
Tornando al tennis in calzoncini, ci si chiede se sia finito il dominio “Nadalista”, o se Rafa tornerà ad essere profeta dove meglio sa predicare tennis e soprattutto se Djoko riuscirà a sfatare questo scomodo  tabu’.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy