Roland Garros: l’oscurità stoppa la rimonta di Murray, Gasquet archivia la pratica Bellucci

Roland Garros: l’oscurità stoppa la rimonta di Murray, Gasquet archivia la pratica Bellucci

Il secondo giorno del Roland Garros 2016 si conclude con l’interruzione per oscurità di diversi incontri iniziati tardi causa pioggia. Sul Philippe Chatrier Murray si ritrova sotto di due set contro Stepanek prima di iniziare una rimonta di cui domani conosceremo l’esito. In precedenza vittoria di Gasquet, fuori Cilic.

Brividi per Andy Murray– Il numero 2 del mondo si salva almeno per oggi. Lo scozzese rischia di perdere contro un sublime Radek Stapanek ma rimette quasi in piedi la situazione prima dell’interruzione per oscurità avvenuta sul 3-6 3-6 6-0 4-2 regalandosi almeno la possibilità di rientrare in campo domani per strappare il pass per il secondo turno. Il ceco, avversario a cui aveva ceduto un set anche a Madrid, tiene molto bene sul piano fisico per i primi due set alternando destabilizzanti palle corte a sortite a rete di pregevole fattura. Poi alla lunga subisce il contraccolpo fisico che consente a Murray di provare a rimontare e di pensare a lasciarsi alle spalle un avvio non proprio da ricordare.

Sul velluto Richard Gasquet– La testa di serie n.9 del torneo parigino lascia le briciole a Tomaz Bellucci nel match d’esordio. Il brasiliano, che tutti ricorderanno per aver inflitto un sonoro 6-0 a Djokovic a Roma, non ha potuto oppurre resistenza finendo per capitolare con lo score di 6-1 6-3 6-4.

Fuori Marin Cilic, sospeso Isner – Il croato, recente finalista a Ginevra, cede il passo in 4 set (7-6 3-6 6-4 6-3) al qualificato argentino Marco Trungelliti capace di offrire una prestazione di grande solidità in modo da contenere il tennis potente del suo rivale prima di contrattaccare. Rimane sospeso John Isner. L’americano scenderà di nuovo domani per archiviare la pratica Millman, 7-6 7-6 il punteggio in favore di Long John.

Qui tutti i risultati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy