Roland Garros: Mihaela Buzarnescu elimina Elina Svitolina. Avanzano Keys e Kasatkina. Giorgi e Kvitova slittano a domani

Roland Garros: Mihaela Buzarnescu elimina Elina Svitolina. Avanzano Keys e Kasatkina. Giorgi e Kvitova slittano a domani

Mihaela Buzarnescu, elimina Elina Svitolina e centra quello che finora è il colpaccio del torneo. La tennista ucraina ha subito il gioco aggressivo della Buzarnescu per l’intero primo set. Secondo parziale più equilibrato, ma troppe le occasioni mancate da Elina Svitolina. Si qualificano per gli ottavi di finale anche Madison Keys (in due set su Naomi Osaka), Daria Kasatkina, Barbora Strycova e Yulia Putintseva. Giorgi-Stephens e Kvitova-Kontaveit in campo domani alle 11.

di Monica Tola

GIORNATA DA DIMENTICARE PER ELINA SVITOLINA – Mihaela Buzarnescu firma quello che finora è il colpaccio del torneo: l’eliminazione di Elina Svitolina. Primo set dominato dalla rumena. Secondo più equilibrato, con l’ucraina che non è stata in grado di sfruttare le occasioni. Due volte in vantaggio di un break, ma sempre raggiunta e soprattutto un set point. Elina Svitolina è stata sovrastata da Mihaela Buzarnescu. La superiorità della tennista di Bucarest è stata evidente in modo particolare nel primo parziale, vinto 6-3 in 39 minuti con due break messi a segno nel terzo e nono gioco, quando la numero 4 del mondo è andata in battuta per rimanere nel parziale. Mihaela Buzarnescu ha fatto il bello e il cattivo tempo con il dritto, fondamentale con il quale ha travolto la Svitolina di vincenti. La rumena ha comandato il gioco, tenendo costantemente quella profondità che non ha concesso alla tennista di Odessa di guadagnare campo. Elina Svitolina ha subito per l’intero set: cacciata dietro la linea di fondo, inchiodata sul lato sinistro del campo è stata sistematicamente finita con il cambio di direzione di Mihaela Buzarnescu. Abilissima nei turni in battuta a chiudere in uscita dal servizio o con il colpo successivo, la numero 33 Wta non ha lasciato scampo a Elina Svitolina. Per la tennista ucraina parlava abbondantemente il linguaggio del corpo: testa china, braccia allargate, la racchetta che ha preso il volo in diverse occasioni. Tutti segnali di quanto oggi fosse difficile trovare il bandolo della matassa per fermare una avversaria che aveva qualche cilindrata in più. Ogni palla della Svitolina è tornata indietro dal braccio di Mihaela Buzarnescu con una velocità impressionante. Diverso l’andamento del secondo set, con Elina Svitolina che ha provato ad essere più aggressiva. A tratti l’intensità del gioco di Mihaela Buzarnescu è calata ma la due volte campionessa degli Internazionali d’Italia non ne ha approfittato. Due volte avanti di un break è stata in entrambe le occasioni immediatamente agganciata. Pari, invece il conto delle occasioni mancate a inizio secondo parziale: tre palle break consecutive non sfruttate nel quinto gioco (sul 2-2) da Elina Svitolina e una clamorosamente fallita da Mihaela Buzarnescu, nel sesto game: un passante su un attacco kamikaze dell’ucraina spedito fuori. Un rigore a porta vuota sbagliato malamente dalla Buzarnescu che ha momentaneamente graziato Elina Svitolina. La svolta della partita ci sarebbe potuta essere nel nono gioco, sul 4-4, la tennista ucraina ha centrato il secondo e preziosissimo break del set che l’ha mandata in punteggio 5-4 e servizio per allungare al terzo. Ma, come anticipato sopra, nulla di fatto. Nemmeno sul set point che la numero 4 del mondo non è stata capace di mettere a segno. Dal set point al controbreak per il 5-5, il passo è stato breve. E, in quel momento si è di fatto chiuso il torneo di Elina Svitolina: score di due giochi consecutivi di Mihaela Buzarnescu e ottavi di finale per la rumena che, dati alla mano, nel bene e nel male ha fatto la partita: 31 a 11 il saldo vincenti. 38 i gratuiti della Buzarnescu a fronte dei 29 di Elina Svitolina.

AVANZANO KEYS, KASATKINA PUTINTSEVA E STRYCOVA – Ottavi di finale per Madison Keys, che ha battuto in due set Naomi Osaka. Dominio dell’americana nel primo parziale, chiuso con un perentorio 6-1. Grande assente il servizio di Naomi Osaka. La nipponica in difficoltà anche nella seconda frazione. Sotto per due volte di un break, in un match che sembrava destinato a finire velocemente nelle mani di Madoson Keys, la giapponese ha recuperato, con tanto di match point salvato nel decimo gioco, e allungato la partita al tie-break. Tanta fatica per rincorrere, vanificata dalla tennista giapponese: nel jeu décisif, Naomi Osaka è stata avanti 4-1, ma si è fatta agganciare. La nipponica ha avuto anche due set point. Il primo lo ha sprecato malamente, dopo essersi costruita il punto alla perfezione. Al momento di centrarlo, ha affondato in rete un comodissimo dritto. Nulla da recriminare sul secondo, annullato da Madison Keys con un ace. La statunitense, grazie a un rovescio in contropiede, è poi approdata al secondo match point e Naomi Osaka ha salutato il torneo nel peggiore dei modi: con un doppio fallo. Approda al quarto turno anche Daria Kasatkina. Vittoria in tre set della tennista di Togliatti su Maria Sakkari. E’ stato un match condizionato dagli errori. Primo parziale agevolmente conquistato dalla russa, con la gentile partecipazione di Maria Sakkari che ha sbagliato l’impossibile. Seconda frazione a parti invertite, con Daria Kasatkina che a tratti ha completamente perso le misure del campo, mentre l’ellenica ha trovato un minimo di concretezza e regolarità. Gratuiti che dalla racchetta di Maria Sakkari, hanno ripreso a grandinare nel terzo set. Basti pensare che 31 dei 39 unforced complessivamente commessi dalla greca, sono arrivati tra primo e terzo parziale. In difficoltà con il dritto, Maria Sakkari si è così consegnata a Daria Kasatkina. Qiang Wang ha fatto il possibile per consegnare la vittoria a Yulia Putintseva ed è riuscita nell’impresa. La cinese ha dilapidato un vantaggio di un set e 4-0 nel secondo parziale, perso poi 7-5. Non solo: la Wang è partita fortissimo anche nella terza frazione, nella quale si è immediatamente portata sul 3-0, ma alla fine è stata Yulia Putintseva a infilare uno score di sei giochi a uno e chiudere 6-4. A Barbora Strycova il derby ceco contro Katerina Siniakova. Netta affermazione della testa di serie numero 26, che ha lasciato per strada appena 5 giochi.

OK WOZNIACKI, GIORGI FERMATA DALLA PIOGGIA – Nel pomeriggio avanza senza problemi anche la n. 2 del mondo Caroline Wozniacki, che si sbarazza senza problemi della tennista di casa Pauline Parmentier (esecutrice a sorpresa della connazionale Cornet) in un match senza storia terminato 6-0 6-3 in un’ora e 19 minuti. Ad attenderla agli ottavi ci sarà proprio Daria Kasatkina, per un match sulla carta molto equilibrato. A causa della pioggia arrivata nel tardo pomeriggio, gli ultimi due match di giornata, quelli di Camila Giorgi contro Sloane Stephens e di Petra Kvitova contro Anett Kontaveit si giocheranno domani a partire dalle 11 (rispettivamente sul Campo 18 e sul Campo 1).

Roland Garros, terzo turno – Risultati donne:

[13] M. Keys b [21] N. Osaka 6-1 7-6 (7)

[31] M. Buzarnescu b [4] E. Svitolina 6-3 7-5

[14] D. Kasatkina b M. Sakkari 6-1 1-6 6-3

Y. Putintseva b Q. Wang 1-6 7-5 6-4

[26] B. Strycova b K. Siniakova 6-2 6-3

[2] C. Wozniacki b. P. Parmentier 6-0 6-3

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Constantin Voicu - 5 mesi fa

    FELICITARI MIHAELA

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy