Roland Garros: Serena Williams si ritira, Maria Sharapova ai quarti di finale

Roland Garros: Serena Williams si ritira, Maria Sharapova ai quarti di finale

La statunitense getta la spugna poco prima dell’incontro di ottavi di finale contro Sharapova per un problema al pettorale destro, che le impedisce di servire. “E’ stata una decisione difficile, ma è impossibile giocare senza la battuta”. La russa passa ai quarti, dove affronterà Muguruza o Tsurenko.

di Michele Alinovi, @MicheleAlinovi1

Non avverrà la sfida n. 22 tra Serena Williams e Maria Sharapova. L’ex n. 1 statunitense, attualmente senza ranking per il lungo stop per maternità, ha comunicato il suo ritiro a pochi minuti dall’inizio dell’incontro di ottavi di finale del Roland Garros, previsto sul Philippe Chatrier dopo il match fra Rafael Nadal e Maximilian Marterer.

Serena Williams ha spiegato i motivi del suo ritiro in una conferenza stampa: come riporta il profilo Twitter ufficiale del torneo, la campionessa ha un dolore al pettorale destro, che le impedisce soprattutto il movimento del servizio.

“Sento molto dolore, ma è stata una scelta difficile. Purtroppo ora non riesco davvero a servire. E’ impossibile giocare se non puoi fisicamente eseguire un servizio“. Serena ha poi detto che ha sentito il dolore già nel match di terzo turno, vinto sabato contro Julia Goerges.

Serena, vincitrice di 23 prove Slam, era tornata nel circuito proprio al Roland Garros, mostrando una buona forma, anche se lontana dai tempi migliori. La russa Maria Sharapova passa così senza giocare ai quarti di finale, dove affronterà la vincitrice fra Garbine Muguruza e Lesia Tsurenko.

Il bilancio degli scontri diretti fra Serena e Maria recita 19 a 2 in favore della statunitense su 21 incontri. La siberiana aveva vinto le uniche due partite nel 2004, nell’ormai storica finale di Wimbledon (dove Sharapova aveva appena 17 anni) e pochi mesi più tardi nelle Wta Finals. Oggi la russa sulla carta e per i bookmakers era la favorita, dato il migliore stato di forma.

In aggiornamento

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mokey - 2 mesi fa

    Le compagnie aeree hanno ridotto i programmi dei voli in Crimea fino a 551 mia passeggeri, cioè a 22,2%. L’estate scorso in questa destinazione sono stati pianificati 2,7 milioni di posti, invece quest’anno – solo 2,1 mln.
    http://crimins.eu/2018/06/04/le-compagnie-aeree-hanno-ridotto-voli-in-crimea/

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Umberto Hvalic - 2 mesi fa

    la ragione potrebbe benissimo essere un’altra, e, se e’ quella che penso, Serena ha tutta la mia solidarieta’ e condivisione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Massimo Mangiarotti - 2 mesi fa

    Sarebbe stato un incontro interessante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Brunella Tamagna - 2 mesi fa

    Si soffre tantissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Giorgia Cherryred - 2 mesi fa

    Mi dispiace tantissimo…. ADORO SERENA… e immagino quanto stia soffrendo in questo momento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Miranda Di Giacomo - 2 mesi fa

    Peccato!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Irene Melpignani - 2 mesi fa

    Che peccato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy