DJOKOVIC, LA FAVOLA DI UN “TENNISTA AZZURRO” E DELLA SUA PRINCIPESSA

DJOKOVIC, LA FAVOLA DI UN “TENNISTA AZZURRO” E DELLA SUA PRINCIPESSA

Dopo nove anni di silente discreta unione fra i due il coronamento di un amore e la nascita di un figlio.

“Jelena è l’amore della mia vita.”

di Anna Lamarina

DJOKOVIC, LA FAVOLA DI UN “TENNISTA AZZURRO” E DELLA SUA PRINCIPESSA

Dopo nove anni di silente discreta unione fra  i due il coronamento di un amore e la nascita di un figlio.

“Jelena è l’amore della mia vita.”

di Anna Lamarina

Lui è il n1 del mondo, gioca un tennis quasi perfetto, alcuni dicono robotico,è un uomo di successo ma ama la sua famiglia e i sentimenti genuini, ha senso degli affari, tanto che ha investito in molti campi che non hanno niente a che fare col tennis, come i cosmetici (cover girl), le pizzerie(le pizze di papà Novak), squadre di calcio (gli angeli di Belgrado), profumi per ragazzi e addirittura un suo marchio di vodka. E’ il tennista più pagato al mondo e il suo patrimonio è stimato intorno ai 275 milioni di dollari secondo la classifica del magazine “People with Money”

E’ bello e ha un’aria simpatica e estroversa, un po’ istrionica da attore consumato che tiene la scena dentro e fuori dal campo Sembra il principe azzurro di una favola moderna e quest’anno, dopo aver vinto il torneo di Wimbledon per la seconda volta è convolato a nozze con la sua principessa di sempre, che tra l‘altro, aspetta un erede.

Ma quello che si chiedono spesso le donne è “cos’avranno mai queste donne, pensiamo a Jelena, ma anche a Mirka e a Cisca, che sono in grado non solo di sedurre, ma anche di fare innamorare questi uomini che di donne potrebbero averne mille,di tenerseli negli anni rinnovando sempre il loro contraccambiato amore?”

Per ciò che riguarda la protagonista femminile di questa storia, mitica Jelena Ristic sappiamo che è nata nel 1986 a Belgrado e che ha lasciato sul mercato l’attuale n1 del mondo fino al 2005, data a cui risale la loro unione.

Dice Novak “lei è molto più intelligente di me”, e infatti la fortunata ha sì, conosciuto Djokovic in Serbia attraverso amici comuni sempre del mondo del tennis, infatti anche lei è una tennista e,a detta di Djokovic un’atleta eccezionale, ma ha anche frequentato la Bocconi a Milano ottenendo un Master a pieni voti in Business Administration e ha lavorato come coordinatrice delle risorse umane per la Tamoil . Attualmente lavora per la fondazione umanitaria di casa Djokovic , la Novak Djokovic Foundation –NDF- e guadagna 2 milioni di euro all’anno.

Vera Ristic, la mamma di Jelena, dice che è stato “amore a prima vista” fra i due e che il tennis è ciò che ha cementato la loro unione. Anche quando frequentava la Bocconi i due si vedevano nel week end.

Raccontano degli studenti che hanno frequentato i corsi con lei che Jelena era molto riservata e che al sabato un aereo privato l’attendeva per condurla a Montecarlo dal suo fidanzato.

Jelena negli anni ha seguito Novak in tutte le tappe della sua carriera e in moltissimi dei tornei che ha disputato fin da quando non era “nessuno”. Dopo la prima vittoria a Wimbledon nel 2011 Jelena dice ai giornalisti “Sono molto orgogliosa. E’ sempre stato il suo sogno il successo che ha ottenuto a Wimbledon  ed io sono enormemente felice per lui che ha realizzato almeno una parte dei suoi sogni.” Il resto del sogno l’avrebbe ottenuto conquistando la prima posizione nel Ranking mondiale.

Poi l’annuncio del  baby con tanto di foto sull’Acropoli di Atene con la gioia stampata sulla faccia del nostro Novak.

Dopo nove anni di silente discreta unione fra  i due il coronamento di un amore, la nascita di un figlio.

Ma il tennis è inesorabile e i tornei si susseguono come i battiti del cuore. In un attimo siamo già a Wimbledon. Partita dopo partita Novak Djokovic, nonostante non al top della forma, avanza sui suoi avversari e in una finale memorabile in cinque set riesce ad avere la meglio sul re, su Roger Federer.”Dedico questa vittoria alla mia fidanzata Jelena e al bambino che stiamo aspettando e che farà di noi dei genitori entro la fine dell’anno” dice Djokovic nel suo discorso di premiazione.

Dopo questa ennesima vittoria Nole è pronto a sposare la sua Jelena e tutto in sordina organizza il matrimonio sull’isola di Sveti Stefan in Montenegro, in un resort detto Spiaggia della Regina dove negli anni hanno soggiornato appunto re e regine ,divi del cinema, come Sophia Loren e Kirk Douglas, scrittori e poeti. E qui Novak Djokovic ha voluto sposare la sua principessa. Gli invitati sono più di duecento, fra cui i due allenatori ufficiali di Djokovic, Boris Becker e Marjan Vajda e i suoi amici di Davis Janko Tipsarevic e Viktor Tricki ma anche Andy Murray , l’amica Ana Ivanovic e Maria Sharapova.

Non poteva mancare un piccolo business per il nostro principe Nole, infatti tutte le riprese e le foto sono state vendute al gruppo editoriale Hello per 500mila euro e non sono state permesse foto né riprese né l’uso di cellulari agli ospiti, anche comunque per un fatto di sicurezza e privacy. Il viaggio di nozze? Top secret!

Come top secret è la ricetta che ha usato Jelena per impalmare il suo Novak. Riservata com’è non la dirà certo in giro e tanto meno a noi comuni mortali  “Jelena è l’amore della mia vita.” Dice Nole.

E quindi come finale della nostra favola possiamo dire che il grande Nole che ha conquistato Wimbledon e insieme il n1 del mondo non  ha potuto che soccombere a lei, l’amore della sua vita e alla loro creatura.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy