Fognini fa il suo. Seppi tiene testa a Murray, match rimandato a domani

Fognini fa il suo. Seppi tiene testa a Murray, match rimandato a domani

Vittoria di Fognini, Seppi sotto di un set, rimandato a domani; così si conclude la prima giornata dei quarti di finale di Coppa Davis. Dalla nostra inviata, Benedetta De Paola.

dalla nostra inviata, Benedetta De Paola

I quarti di finale di Coppa Davis tra Italia e Gran Bretagna hanno preso il via oggi, tra la pioggia e il calore del pubblico di Napoli. Il primo match tra Fognini e Ward è slittato di circa due ore e mezza a causa della pioggia. Dopo settimane di preparativi e di splendide giornate quasi estive, proprio oggi infatti il meteo ha deciso di guastare le feste a Napoli e agli organizzatori. Per fortuna alla fine il tempo è stato clemente, e anzi nel pomeriggio a tratti il sole ha illuminato la splendida arena costruita sul lungomare di via Caracciolo. Nel primo match di giornata, Fognini ha portato a casa un primo e fondamentale punto per l’Italia; fondamentale perché nella seconda partita Seppi avrebbe incontrato Murray. In realtà Fognini ha giocato un match difficile, e ha avuto bisogno anche del supporto del pubblico e della sua squadra per non uscire mentalmente dal match. Dopo aver vinto il primo set, ha perso il secondo. Era evidente che avesse problemi fisici, come ha poi chiarito in conferenza stampa. Faticava soprattutto sul rovescio, e Ward ne ha intelligentemente approfittato cercando soprattutto quel colpo dell’italiano, che non riusciva a incidere negli scambi, né a giocare bene in recupero, come invece aveva mostrato nelle scorse settimane. Sapendo che Fognini non era al meglio, chissà se forse Lorenzi non avrebbe potuto rappresentare una buona carta per domare Ward. Lorenzi viene dalla sua prima finale Atp, raggiunta ovviamente sulla terra, dove invece Ward non è certo a suo agio.

Si giocherà domani invece il prosieguo del match tra Seppi e Murray. Lo scozzese era a Napoli già da domenica: dopo la sconfitta a Miami è subito volato nella città partenopea per allenarsi sulla terra. Reduce da un’influenza, Murray ha recuperato giusto in tempo per l’incontro di oggi. Nel primo set ha annullato una fondamentale palla break nel quarto gioco per poi chiudere senza troppi problemi.

Nel secondo set però, con la luce che diminuiva sempre più e Seppi che ha ritrovato la tenacia dei suoi tempi migliori, la partita è stata più equilibrata. Lo scozzese è stato anche costretto ad annullare quattro set point sul 4-5, raggiungendo poi il 5-5 quando ormai la partita non poteva che essere rimandata alla giornata di domani per oscurità. Fa piacere vedere Seppi in buona forma, più solido da fondo e più continuo, ma non si può non notare come ancora nei momenti clou non riesca a prendere in mano le redini dello scambio e dettare il gioco. Così nel secondo set è andato in andando in vantaggio 4-2 e 40-15, ma ha permesso a Murray di recuperare. I quattro set point persi pesano come macigni. Andreas ha però una notte di tempo per pensare agli sbagli commessi e a lottare domani per regalare il secondo punto all’Italia: si ripartirà su 6-4 5-5, alle 0re 10.30.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy