Roberta Vinci: a Parigi per il riscatto

Roberta Vinci: a Parigi per il riscatto

Roberta Vinci sta vivendo una stagione difficile che l’ha vista uscire dalle prime 30 del mondo e a digiuno di vittorie per quasi due mesi. Speriamo che al Roland Garros l’aria del grande palcoscenico le dia stimoli nuovi.

di Lorenza Paolucci, @1987_Lorenza

Roberta Vinci non sta vivendo bene quello che probabilmente sarà l’ultimo anno della sua carriera. A Madrid è tornata alla vittoria dopo quasi due mesi di digiuno per poi buttare all’aria, ad un passo dal traguardo, il bel match contro Simona Halep.

MOMENTO NO E MANCANZA DI MOTIVAZIONI – A Roma è uscita al primo turno per mano della russa Ekaterina Makarova, avversaria alla sua portata ed ha spiegato il motivo tangibile del suo momento no “devo ritrovare la voglia di rimettermi a soffrire, perché ora faccio fatica”. Sembra la tarantina abbia perso motivazioni ed a 34 anni compiuti la cosa è più che comprensibile.

Facile quindi che a fine anno possa decidere di dire addio al tennis giocato, lei a riguardo non scioglie le riserve, rimandando ogni decisione al dicembre che verrà.

Roberta-Vinci-supertennis-FB-800x533-800x533

Sarà sicuramente difficile rivedere la Vinci che due anni fa impedì il grande Slam a Serena Williams ma la speranza resta comunque quella di vederla tornare competitiva a partire da Parigi, dove magari stimolata da un palcoscenico tanto importante, potrebbe avere sussulti d’orgoglio. Meglio sarebbe forse attendere anche i tornei sull’erba, dove Roberta con il suo gioco di “fioretto” ha in passato ottenuto risultati importanti.

UN PROBABILE ADDIO – La parabola discendente della Vinci cala il sipario sul periodo d’oro del tennis italiano in gonnella che vide nella finale Slam del 2015 tra Roberta e Flavia Pennetta il suo ultimo e più forte acuto. Così come l’addio della tennista tarantina rappresenterà la scomparsa di un tennis “vintage” fatto di tocchi di fino e giocate leggiadre, quel tennis da giocare con racchette di legno.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giulia Marangoni - 12 mesi fa

    Ha perso da makarova però, non da konta, che è inglese peraltro :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tennis Circus - 12 mesi fa

      Grazie.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy