Ultime dal Roland Garros: forfait di Bencic e Wozniacki, Federer “non ci sarà”. Annacone: “Vince Nadal”

Ultime dal Roland Garros: forfait di Bencic e Wozniacki, Federer “non ci sarà”. Annacone: “Vince Nadal”

Notizie sparse, dichiarazioni e pronostici di illustri personaggi a pochi giorni dall’inizio dello Slam parigino.

Gli Internazionali d’Italia sono finiti da meno di due giorni, ma è già tempo di guardare avanti. Già, perché tra pochissimi giorni, domenica 22 maggio, inizierà ufficialmente la 125esima edizione del Roland Garros, il secondo Slam dell’anno. I due campioni uscenti, Stan Wawrinka e Serena Williams, cercheranno di difendere il titolo, anche se – come sempre – la concorrenza sarà a dir poco agguerrita.

BELINDA NON C’É, CAROLINE NEPPURE – Prima di parlare del French Open, dobbiamo soffermarci su una grande assente. La 19enne svizzera Belinda Bencic, n. 8 del ranking Wta, infatti, non parteciperà al French Open, in programma da domenica prossima; lo hanno annunciato gli organizzatori del torneo parigino tramite un post sul profilo Twitter. La giovane tennista, che l’anno scorso a Parigi aveva raggiunto gli ottavi di finale, è alle prese da settimane con un problema alla schiena e quest’anno non ha preso parte a nessun appuntamento sulla terra. L’ultimo suo torneo in cui ha giocato è stato Charleston, dove ha perso al primo turno. Il suo posto nel tabellone principale sarà sostituito dalla statunitense Lauren Davis, n. 115 del mondo. Poche ore più tardi, anche la danese Caroline Wozniacki, ex n. 1 del mondo e ora n. 34, ha annunciato la sua assenza per il problema alla caviglia che si sta portando dietro da diverse settimane.

RAFA TORNA SULL’AFFAIRE BACHELOT – Rafael Nadal, che tra pochi giorni arriverà a Parigi per cercare di vincere il suo decimo titolo, è tornato a parlare (ancora una volta) di Roselyne Bachelot, l’ex ministro dello Sport francese che circa due mesi fa aveva affermato che il campione maiorchino avrebbe “certamente” fatto uso di doping. Il n. 5 del mondo, intervistato da France 2, ha affermato: “Sinceramente queste parole mi hanno fatto molto male: mi sento davvero ferito da quello che è successo e non posso proprio accettarlo. Soprattutto perché lei non ha la minima prova a sostegno delle sue insinuazioni, che non hanno un minimo di verità. In ogni caso, sicuramente non la rivedrò più a Parigi”.

ANNACONE: “NADAL VERSO IL DECIMO TITOLO” – Paul Annacone, ex tennista ed ex coach di Roger Federer, è convinto che proprio il tennista maiorchino sia il maggior candidato alla vittoria del Roland Garros. Come ha dichiarato a Tennis Channel, potrebbe essere questo l’anno della conquista del decimo titolo parigino per Rafael Nadal. “Diversamente dal 2015 – ha dichiarato – Nadal sembra davvero ritornato ai suoi livelli. Spero solo che sia in grado di migliorare la sua prima di servizio e renderla più veloce contro i grandi rivali Djokovic e Murray”.

ROGER A PARIGI. “MA NON GIOCHERÀ” – E ora parliamo di Roger Federer: oggi è arrivato a Parigi, dove testerà le sue condizioni fisiche e l’entità del dolore alla schiena, che lo tormenta ormai da alcune settimane. La notizia è stata annunciata dallo storico preparatore fisico del campione svizzero, Pierre Paganini. Secondo alcune testate svizzere, tra cui l’autorevole sito Basler Zeitung, Roger Federer quasi certamente non giocherà il Roland Garros. Secondo la testata di Basilea, le condizioni della sua schiena sarebbero addirittura peggiorate rispetto a una settimana fa. Del resto, Federer stesso la settimana scorsa, dopo la sconfitta contro Dominic Thiem al terzo turno degli Internazionali d’Italia, aveva dichiarato che difficilmente avrebbe preso parte al French Open: “Guardando al mio stato attuale – aveva detto – credo di non poter partecipare al Roland Garros. Non avrebbe alcun senso. Tra dieci giorni comunque vedrò come starò e prenderò una decisione”. C’è comunque chi nutre ancora qualche speranza, come il tennista francese Michael Llodra.

TEMPI DURI PER TOMAS – Anche Tomas Berdych non se la sta passando certo bene. Dopo la tremenda sconfitta (doppio 6-0) agli ottavi di finale di Roma contro il belga David Goffin, il trentenne ceco ha pensato bene di liquidare il suo coach, Daniel Vallverdu. E ora, a pochissimi giorni dall’inizio del secondo Slam stagionale, si ritrova a dover ritrovare in fretta le sue condizioni ottimali senza un allenatore. “Gli ultimi giorni sono stati intensi – ha spiegato il n. 8 del mondo, che è già arrivato in Francia -, ma ora è anche peggio. Devo tenere duro, un altro Slam è alle porte. Per questo sono già a Parigi: devo passare più tempo possibile sul campo per prepararmi ed essere pronto. Si tratta di una nuova grande sfida e io adoro le sfide”.

LA SCELTA DI MARTINA – In questo clima di attesa prima dello Slam francese, è abitudine interpellare le leggende del tennis che fu per chiedere opinioni e pronostici. Tra i primi della lista c’è senza dubbio l’ex campionessa Martina Navratilova, che sulla terra parigina ha vinto due volte, nel 1982 e nell’84. Secondo la vincitrice di 18 Slam, gli stessi della sua rivale Chris Evert, c’è solo una donna favorita per il Roland Garros: Serena Williams, reduce della fantastica vittoria del suo quarto titolo al Foro Italico, il 70esimo in carriera. “Ha compiuto una vera traversata nel deserto – ha detto Martina al Telegraph -, aveva voglia di riscatto e ha giocato un super tennis. Si sta sentendo a suo agio sulla terra rossa e senza alcun dubbio è lei la prima candidata a vincere il French Open”. La Navratilova ha poi speso parole di apprezzamento sulla capacità di Serena di restare al vertice anche in età avanzata, che le ha permesso di raggiungere quota 21 Slam, uno solo in meno della tedesca Steffi Graf: “È da quattro anni che Serena rimane costante nel suo massimo livello, raggiungendo finali e conquistando titoli. Le sue sconfitte sono l’eccezione che conferma la regola: chi riesce a batterla è l’eccezione. Ora ha voglia di vincere ed è fresca. Sarà molto difficile fermarla”.

MATS: “VINCE NOLE. PERÒ ANDY E RAFA…” – Immancabile anche il pronostico dell’ex n. 1 del mondo svedese Mats Wilander, ora noto commentatore televisivo durante gli Slam nel programma Game, Set and Mats. Secondo il vincitore di tre Roland Garros, è impossibile trovare un solo possibile vincitore: “Nole ed Andy sono sicuramente i favoriti, insieme a Rafa Nadal, che non sta giocando al meglio, ma sta disputando un’ottima stagione sulla terra: il match contro Djokovic a Roma è stato molto combattuto. Rafa sarà in fiducia agli Open di Francia e batterlo nei match al meglio dei 5 set non è facile”. Tuttavia Mats, che spesso viene preso in giro per non azzeccare mai un pronostico, pensa che il n. 1 serbo sia il primo favorito: “Credo che Djokovic possa compiere il Golden Slam [cioè la vittoria di 4 Slam e le Olimpiadi in una sola stagione] e potrebbe emulare Steffi Graf nel 1988”. Poi però ha aggiunto che anche Andy Murray ha le sue possibilità: “Non c’è nessuna ragione per cui non dovrebbe vincere il Roland Garros. Ha vinto Slam, Olimpiadi e Coppa Davis in carriera e credo che i match 3 su 5 lo favoriscano, anche se nelle ultime finali contro Djokovic ha passato brutti momenti”. Per quanto riguarda i possibili outsider, Mats ha fatto i nomi di Nick Kyrgios e Dominic Thiem.

EXPLOIT MONFILS – Tra le tante opinioni degli illustri personaggi del tennis mondiale, un po’ fuori dal coro è quella espressa dall’ex tennista francese Henri Leconte, finalista a Parigi nel 1988; secondo lui nello Slam parigino “accadrà qualcosa di straordinario”, un exploit inatteso. Per Leconte la sorpresa potrebbe essere Gael Monfils: “È imprevedibile – ha detto Leconte del n. 14 del mondo originario delle Antille -, mi rivedo un po’ in lui! Ha fatto un buon inizio stagione. Ora è molto difficile, ma è un tipo di giocatore che potrebbe sorprendere. Ha tutto il potenziale per fare bene sulla terra battuta”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy