Australian Open, le dichiarazioni dei vincitori e delle vincitrici di giornata

Australian Open, le dichiarazioni dei vincitori e delle vincitrici di giornata

Fra poche ore inizierà il day 11 degli Open d’Australia, il che prevede la disputa delle prime tre semi-finali, una maschile e due femminili. Con la giornata di oggi si sono quindi conclusi i quarti di finale, che hanno visto trionfare per gli uomini Stan Wawrinka e Novak Djokovic e per le donne Serena Williams e Madison Keys. Cominciamo la nostra raccolta di dichiarazioni con i maschietti, e più precisamente con il serbo numero 1 del mondo.

1395008-29896756-1600-900

Ho giocato bene oggi, la chiave di volta è stata vincere il primo set al tiebreak.” Queste le parole a caldo di Nole, che ha eliminato in tre set Milos Raonic. “Sono rimasto concentrato e ho vinto il primo parziale. Da lì le cose si sono facilitate, ho giocato più sciolto, più aggressivo. Dovrei comportarmi sempre così.” Per il serbo oggi è stata fondamentale la risposta, che gli ha permesso di giocare molti scambi: “Io sono uno molto autocritico, ma oggi non posso rimproverarmi più di tanto. Sono stato molto bravo a rispondere spesso, in modo tale da giocare tanti punti da fondo campo, situazione nella quale mi sentivo superiore. Mi sento bene. Il mio gioco è buono.” Il prossimo avversario sarà Wawrinka, con il quale Djoko ha giocato due partite straordinarie negli ultimi due anni proprio nello Slam australiano: “Sono molto carico per la prossima partita. Stan è in forma, per battere Nishikori in tre set vuol dire che devi essere al meglio. Mi piace. Lo rispetto molto. Avrà una grande pressione addosso dato che è il campione in carica. Sarà una lunga battaglia, ma io sono pronto.”

Infine Nole ha parlato del suo servizio molto efficace in questi giorni, migliorato notevolmente grazie al lavoro fatto con Becker: “Boris mi ha aiutato molto da questo punto di vista. Insieme allo staff stiamo facendo un grande lavoro. So di non poter servire veloce come Milos, ma mi alleno cercando di migliorare gli angoli, la precisione, in modo da ottenere punti gratuiti. Sta funzionando tutto molto bene in questi giorni.”

Stan-Wawrinka

Come già detto avanza anche lo svizzero Stan Wawrinka, il quale grazie ad una grande prestazione trionfa su Nishikori in tre set. “Sono molto contento di essere di nuovo in semifinale. Era molto importante oggi vincere contro un grande giocatore come Kei.” E’ stato praticamente perfetto nella partita l’elvetico, in tutte le circostanze: “Ho giocato molto aggressivo, non mi sono mai spostato dalla riga di fondo. Non potevo dargli l’opportunità di attaccare. Inoltre è stato fondamentale il servizio. Devi sempre variare velocità e angolo contro Nishikori. Ho disputato davvero una grande partita.” Ovviamente la domanda principale è se lo svizzero riuscirà a ripetersi dopo il trionfo dell’edizione passata. Il diretto interessato su questo sembra molto fiducioso: “So che posso farlo. Ho già vinto un trofeo dello Slam. Mi fido molto del mio gioco. Quando disputo una semifinale o una semifinale do sempre il massimo.” La fiducia di Stan è dovuta alle grandi uscite dell’ultima parte del 2014: “Da Shanghai sto giocando un grandissimo tennis. Ho disputato a Londra uno dei miei migliori torneo al coperto e inoltre ho vinto la Coppa Davis. Anche la vittoria a Chennai mi ha dato molta carica. Io e il mio staff stiamo facendo un grandissimo lavoro per farmi migliorare. Sono felice di avere l’opportunità di giocare un’altra semifinale qui a Melbourne.”

maxresdefault

Passeggia Serena Williams sulla slovacca Dominika Cibulkova: “Ho giocato davvero bene. Quando giochi con una giocatrice in forme come Dominika o disputi un grande incontro oppure vai a casa.” Serena è ancora leggermente tormentata dal virus che lo ha colpito negli scorsi giorni: “Ho la voce un po’ rauca, ma vedo che lentamente sto iniziando a sentirmi bene. Ho sentito che parecchi giocatori si sono ammalati.  Sono contenta di essere ancora nel torneo.” La prossima sfidante della Williams sarà una sua connazionale, Madison Kyes: “E’ molto bello che un’altra afro-americana sia in semifinale. Io e Venus siamo molto contente che ci sono giocatrici statunitensi che giocano bene. Le ho detto di essere felice del suo momento. E’ in grande forma. Non posso dire che avrei preferito mia sorella anche se è una giocatrice inimitabile. Madison ha un grande servizio e un gran dritto. Ha fatto passi da gigante. ” Infine Serena si è dimostrata molto contenta per le grandi prestazioni offrite da Venus: “Sta giocando davvero bene. Ha vinto un torneo e ha raggiunto i quarti di finale qui, perdendo da una giovane campionessa. Tutto ciò le dà molta fiducia. Potrà fare molto bene nei prossimi Slam.

1401147-30019562-1600-900

L’altra vincitrice di giornata è Madison Kyes, che è riuscita a battere Venus Williams in tre set nonostante un problema all’adduttore sinistro. “Ho avuto paura. L’adrenalina e gli antidolorifici mi hanno aiutato molto. Sono contenta di aver vinto.” Il dolore tuttavia non è ancora del tutto passato: “Mi fa male. Gli infortuni fanno parte di quelle cose nella vita nelle quali prima o poi ti ci devi scontrare. Spero che si possa alleviare un po’. Adesso voglio godermi il momento.” Per Madison quello che sta vivendo è un sogno: “Ho sempre desiderato tutto ciò. Questo entusiasmo è incredibile, si ha sempre più voglia di vincere e fare bene. Sono molto felice e molto emozionata.” La forma dell’americana a fine anno non è delle migliori, ma nella Keys c’è stato un cambio di mentalità: “Come obiettivo dell’anno mi sono preposta di essere più coerente. Devo cominciare a vincere pur non giocando al meglio. Questo è un aspetto che migliorerà con il passare degli anni”.

Domani c’è Serena: “Devo rimanere concentrata solo su me stessa. Se inizio a pensare a Serena e a tutte le sue vittorie difficilmente ne uscirò fuori. Non devo pensare a nient’altro che a fare del mio meglio.”

I giorni passano e gli Australian Open stanno per giungere a conclusione. I favoriti rimangono sempre Djokovic e Serena, ma il torneo australiano ci ha sempre riservato grosse sorprese. Non ci resta altro che goderci lo spettacolo che ci offriranno gli otto semifinalisti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy