Bernard Tomic. Bonjour finesse!

Bernard Tomic. Bonjour finesse!

Il tennista australiano è incappato nell’ennesimo avvenimento increscioso. Dopo essere stato infastidito per tutto il set da uno spettatore sono volate dalla bocca di Tomic parole pesanti. Se nella sostanza può avere ragione dicendo che nel tennis ci vuole concentrazione, come al solito che lo frega è la forma.

TOMIC INSULTA UNO SPETTATORE – Bernard Tomic che al primo turno degli US Open è stato sconfitto in quattro set dal bosniaco Damir Dzumhur ancora una volta si è distinto per il suo carattere iracondo e poco rispettoso. L’australiano, disturbato in modo insistente durante il match da uno spettatore, si è rivolto al malcapitato dicendo  “Metterò le mie palle nella tua bocca” e “ti darò dei soldi così sarai contento”

LE SCUSE IN CONFERENZA STAMPA – In conferenza stampa ha poi voluto scusarsi e spiegare l’accaduto “Mi scuso con questa persona per le frasi che gli ho rivolto. Ho visto che è andato via al termine del primo set, non ho idea di chi fosse”

IL PUBBLICO DOVREBBE CONTENERSI – Si è poi lamentato in generale dell’atteggiamento troppo aggressivo del pubblico “Ho visto qualcosa del match tra Janko Tipsarevic e Sam Querrey ed anche lì c’erano tantissimi spettatori che urlavano e davano fastidio anche durante il punto. Questo non è giusto, siamo qui per giocare e vogliamo essere messi nelle migliori condizioni. Questa persona per tutto il tempo ripeteva cose negative, non so esattamente cosa perché cercavo di concentrarmi sulla partita. Probabilmente mi arriverà una multa, non so di quanto, ma vorrei che ci fosse più rispetto da parte di tutti verso noi giocatori. Sempre nella partita tra Tipsarevic e Querrey, erano tutti contro il serbo e cercavano di infastidirlo diventando parte del match e creando problemi ad entrambi i giocatori. Io avevo intorno degli spettatori che urlavano offese in serbo-croato, la mia lingua, ed ho cercato di fargli capire che bisognava star zitti. Il tennis è uno sport molto rispettoso, come il golf. Nel golf nessuno grida durante le azioni, qui dovrebbe essere uguale. Il tennis non è la boxe”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy