Bethany Mattek Sands “Ritorno e vinco!”

Bethany Mattek Sands “Ritorno e vinco!”

La grintosa tennista americana era stata vittima lo scorso anno a Wimbledon di un infortunio gravissimo che sembrava non darle speranze riguardo al suo futuro tennistico. Mattek Sands però era stata chiara. Aveva detto “Supererò anche questo e tornerò”. e così detto fatto, a pochissimo dal suo rientro centra il titolo di doppio misto agli US Open in coppia con Jamie Murray

di Anna Lamarina, @annalamarina

Quando aveva rotto il tendine rotuleo del ginocchio destro l’anno scorso a Wimbledon nel match contro Sorana Cirstea, Bethanie Mattek-Sands di Phoenix sperava un giorno forse di riuscire a giocare ancora a tennis, ma non certo di vincere un altro titolo del Grande Slam!

UN INFORTUNIO GRAVISSIMO – Le sue parole dopo l’incidente erano state “Stavo andando verso la rete, mi ricordo di aver sentito questo rumore nella gamba, poi tutto si è come rallentato. Mi ricordo che il mio ginocchio sembrava più piccolo e che c’era qualcosa che non andava. Per un po’ ho pensato, ora lo rimetto a posto, ma ho capito che c’era qualcosa di rotto. E’ stato uno dei più dolorosi infortuni che abbia mai avuto e ne ho avuti in carriera” E comunque la star del tennis americana era stata da subito chiara scrivendo su Istagram e Facebook ai suoi fans “Starò lontana dal tennis per un po’, ma supererò anche questo e tornerò”.

CAMPIONESSA DI DOPPIO CON UN GRANDE CUORE – E infatti così è stato. Mattek Sands è rientrata a Indian Wells senza essersi allenata per un anno e ha avuto modo di riconfermarsi in questo US Open la campionessa che è sempre stata.

 In coppia con Jamie Murray  ha infatti  battuto in finale  la polacca Alicja Rosolska e il croato Nikola Mektic per 2-6, 6-3 (11-9), vincendo il titolo di doppio misto agli Open degli Stati Uniti.

 Il doppio d’altra parte, è sempre stato una specialità in cui l’americana riesce bene, infatti negli ultimi anni l’originale Bethanie di Slam ne ha collezionati ben 5 in coppia con Lucie Safarova  e due nel misto, con Tecau (Australian Open 2012) e con Mike Bryan (Roland Garros 2015).

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabrizio Bassani - 2 settimane fa

    Grandissima.lei si che merita tutta la stima degli sportivi.ho i brividi ripensando a lei che urla stesa terra a wibledon.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy