Atp Finals, definite le otto coppie di doppio: spiccano Bolelli e Fognini

Atp Finals, definite le otto coppie di doppio: spiccano Bolelli e Fognini

Mancano ormai pochi giorni all’ultimo appuntamento dell’anno del circuito maschile. L’attesa sale per vedere all’opera i migliori giocatori del mondo. Non tradirá le aspettative neanche il torneo di doppio che potrá vantare ai nastri di partenza i “pezzi da 90”, otto coppie di assoluto livello. A rappresentare l’Italia per la prima volta nella storia della specialitá ci saranno Fognini e Bolelli, autori di una stagione da ricordare.

Il torneo di Parigi Bercy ha finalmente definito le otto coppie che prenderanno parte alle Atp Finals di Londra. L’ultimo posto utile é andato all’ indiano Bopanna e al rumeno Mergea, che al fotofinish hanno sbaragliato la concorrenza. Il loro destino era infatti legato a Pospisil e Sock; qualora il duo americano-canadese avesse vinto il 1000 parigino sarebbe andato diretto a Londra. Così peró non é stato, merito a Dodig e Melo che hanno prevalso sul finale.

In precedenza a ottenere la matematica qualificazione erano stati i team piú forti del panorama tennistico, su tutti i gemelli Bryan vincitori dei Master 1000 di Montecarlo, Miami e Montreal con all’attivo la finale al Roland Garros persa contro Dodig e Melo. Presenti anche i campioni di Wimbledon Roger e  Tecau, e degli US Open Herbert e Mahut rispettivamente teste di serie n.2 e 6.

Pierre-Hugues-Herbert-e-Nicolas-Mahut-hanno-vinto-il-titolo-di-doppio-agli-US-Open-2015-non-cera-il-pubblico-delle-grandi-occasioni

Davanti alla coppia transalpina saranno ai nastri di partenza Simone Bolelli e Fabio Fognini, i primi azzurri di sempre in questa specialitá a prendere parte al Master di fine anno. In singolare é doveroso ricordare la partecipazione di Adriano Panatta nel 1975 e di Corrado Barazzutti nel 1978.

Di fondamentale importanza per Simone e Fabio  la storica vittoria agli Australian Open, a cui si aggiungono come cornice le finali raggiunte a Montecarlo, Indian Wells e Shanghai. Proprio nel giorno della finale nel 1000 cinese é arrivata la notizia della qualificazione per i due italiani, autori di una stagione sopra alle righe grazie alla ritrovata intesa che giá in passato aveva permesso loro di ottenere grandi traguardi.

In questa stagione peró a differenza delle altre i due si sono dimostrati piuttosto continui, pronti a presenziare in un appuntamento di tale rilievo. Non deve spaventare il ritiro precauzionale a Parigi Bercy, torneo nel quale Fognini ha subito un infortunio alla caviglia. Nulla di grave peró come ha riferito sui social il ligure, che potrá sicuramente approfittare di alcuni giorni di riposo e della superficie lenta quale quella della O2 Arena per esprimere tutto il suo  potenziale.

Queste le otto coppie qualificate per il Masters:

1) Bob Bryan-Mike Bryan

2) Jean-Julien Roger/ Horia Tecau

3) Jamie Murray-John Peers

4) Ivan Dodig-Marcelo Melo

5) Simone Bolelli-Fabio Fognini

6) Pierre Hugues Herbert- Nicolas Mahut

7) Marcin Matkowski- Nenad Zimonjic

8) Rohan Bopanna – Florin Mergea 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy