Circus Preview: giornata decisiva per la Fed Cup, a Londra in campo Federer, Djokovic e Bolelli/Fognini

Circus Preview: giornata decisiva per la Fed Cup, a Londra in campo Federer, Djokovic e Bolelli/Fognini

Scopriamo cosa ci attende nella giornata di domani, che prevede il secondo giorno della finale di Fed Cup e il primo del Master.

Gli ultimi giorni dell’anno presentano sempre delle partite importanti, perchè proprio verso la fine della stagione si raggruppano molti eventi avvincenti. Domani sarà la prima giornata delle ATP World Tour Finals, e anche il secondo giorno della finale di Fed Cup tra Russia e Repubblica Ceca; vista l’importanza degli appuntamenti è giusto prepararsi a quello che succederà.

Partiamo dagli uomini:

Domani, in quel dell’O2 Arena di Londra, inizieranno le cosiddette ATP Finals. Il programma è ovviamente molto ricco d’incontri d’un certo spessore, visto che solo i migliori otto al mondo, e le migliori otto coppie di doppio, vi partecipano. Il primo incontro delle Finals 2015 sarà storico per l’Italia: a scendere in campo infatti saranno le coppie numero 4 e 5 del mondo, rispettivamente formate da Jamie Murray e John Peers e Fabio Fognini e Simone Bolelli. Il duo italiano cercherà di dimostrare ancora una volta che il titolo conquistato ad inizio anno a Melbourne non è stata solo una casualità, e sicuramente proveranno a portare qualche gioia nel tennis italiano dopo il ritiro di Flavia Pennetta e quello annunciato da Roberta Vinci a fine 2016.

Fognini Bolelli

 

Il secondo, ed ultimo, match del programma diurno vedrà in campo il numero uno del mondo Novak Djokovic opposto all’ottavo del ranking Kei Nishikori. Il match si prospetta equilibrato, ma ovviamente con il serbo che parte favorito, visto che i precedenti sono a suo favore (4-2) e che ha già battuto Nishikori su questi campi l’anno scorso in semifinale per 6-1 3-6 6-0

_77422175_53243075-c382-4704-8ad3-f5ff8e8ded0a

 

Il programma serale si aprirà con un doppio, ossia la sfida tra i numeri 1 del mondo, i gemelli Bryan, e la coppia all’ottavo posto delle calssifiche, cioè quella formata da Rohan Bopanna e Florin Mergea. I precedenti tra le due coppie dicono 2-1 per i Bryan, ma quelli di quest’anno sono 1-1 vista la vittoria in semifinale a Washington per gli americani e quella ai quarti di Wimbledon per il duo indiano-rumeno.

images

 

La giornata londinese si chiuderà con un altro incontro di tutto rispetto: Roger Federer sfida Tomas Berdych. I due si sono già sfidati 20 volte in carriera, e il bilancio è 14-6 per il campione di Basilea, che si è aggiudicato anche le due sfide di quest’anno contro il ceco: la prima a Indian Wells per 6-4 6-0 e la seconda a Roma per 6-3 6-3; entrambe erano a livello di quarti di finale. Il ceco può comunque giocarsi le sue possibilità, vist la bella prestazione a Parigi Bercy.

0131edc5a0512c0b08ff9df1ebd3320a_mediagallery-page

Spostiamoci più ad est perchè, sempre in una O2 Arena (seppur a Praga), la Repubblica Ceca ospita la Russia per decretare la vincitrice della Fed Cup 2015. Le partite di domani prevedono, se non ci saranno cambiamenti dell’ultimo minuto, lo scontro tra Petra Kvitova e Maria Sharapova e quello tra Karolina Pliskova e Anastasia Pavlyuchenkova, ed un eventuale doppio di spareggio tra Safarova/Strycova e Makarova/Vesnina. Il punteggio attuale della sfida è di 1-1, grazie alle vittorie di Kvitova (2-6 6-1 6-1 a Pavlyuchenkova) per la Repubblica Ceca, e di Sharapova (6-4 6-4 a Pliskova) per la Russia.

La prima sfida si prospetta ovviamente come più interessante: i precedenti dicono 6-4 Sharapova, ma la ceca si è imposta nelle ultime due sfide. La partita si baserà sulla costanza della Kvitova, che spesso ha dei cali assurdi, e la voglia di rivincita della Sharapova, che proprio non ha digerito la sconfitta nella semifinale del master di quest’anno contro la ceca.

images (1)

La seconda partita ha il sapore di punto decisivo per una delle due squadre: infatti, chi vincerà il singolo tra le più alte della squadra, avrà un “match point” nella seconda sfida di domani. Karolina Pliskova dovrà vedersela con Anastasia Pavlyuchenkova, nel sequel della sfida dalla ceca per 6-2 6-4 al primo turno del torneo di Dubai di quest’anno. La sfida si prospetta bilanciata, anche se non c’è da escludere la possibilità di far giocare Safarova o Makarova anzitempo; questa scelta alzerebbe sicuramente il livello dell’intensità della sfida.

images (2)

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy