Simona Halep si ritira dalle WTA Finals, al suo posto Kiki Bertens

Simona Halep si ritira dalle WTA Finals, al suo posto Kiki Bertens

La numero 1 del mondo parla a WTA Insider dopo la decisione di ritirarsi dal torneo finale in programma Singapore.

di Filippo Gallino, @Pheeling7

La schiena non la lascia in pace. Halep continua a patire l’infortunio di qualche settimana fa, sopraggiunto in occasione del torneo di Wuhan, poi rivelatosi essere ernia del disco. Sperando di recuperare è volata a Singapore, ma ha deciso di ritirarsi nella giornata di oggi.

La decisione è definitiva. E’ sempre difficile ritirarsi da un grande torneo. Credo sia la prima volta nella mia vita, perciò è molto difficile, ma per la mia salute è meglio così. Darren, il mio coach, è al 100% d’accordo sul ritiro perché è preoccupato. E’ meglio mettere prima la salute, l’ha sempre fatto con me da quando abbiamo iniziato. Perciò era più sicuro lui di me. Quando ho saputo che lui era d’accordo è stato più facile prendere questa decisione. La mia schiena non sta bene. Non mi sono allenata per quattro settimane, non sono pronto a competere a questo livello e sono ancora dolorante. Non è facile per me scendere in campo e giocare.

Halep ha avuto la stagione migliore della sua vita nel 2018, quella in cui ha raggiunto una finale Slam agli Australian Open e in cui ha trionfato al Roland Garros in primavera. Poi altre due settimane fantastiche in Nord America, con il titolo alla Rogers Cup di Montréal e la finale a Cincinnati. Da quel momento in poi, la 27 enne rumena ha dovuto lottare con il suo corpo: Simona non ha giocato un match dalla brutta sconfitta (6-0 7-5 contro Dominika Cibulkova) di Wuhan. Poi si è ritirata contro Ons Jabeur al primo turno del China Open di Pechino, per poi ritirarsi ancora, stavolta senza nemmeno giocare, dal torneo di Mosca questa settimana.

E’ lo stesso problema che mi porto dietro da Wuhan e ho bisogno di fermarmi per combatterlo” – dice – “Ho bisogno di tre o quattro settimane di esercizi e una pausa potrebbe farmi bene. Perciò ho abbastanza tempo per l’off-season e per prepararmi al prossimo anno.” Da quando Singapore è diventata la città ospitante delle WTA Finals nel 2014, la rumena è l’unica ad essersi qualificata per tutti e cinque gli anni. La città asiatica è uno dei luoghi in cui Simona Halep ha giocato una delle migliori partite della sua carriera: quel 6-0 6-2 contro Serena Williams nel round-robin del 2014.

Questo torneo è uno dei più importanti perché ci sono solo otto giocatrici e mostra quanto tu abbia lavorato bene durante l’anno. Perciò è molto importante, ha significato molto per me perché mi sono qualificata per cinque volte di fila. Sono triste di non competere, ma a volte succede. Questo torneo, a causa del format, in cui si gioca ogni partita come una finale, è molto duro da giocare, devi essere al 100% ogni volta.

Sarebbe stata la numero uno del seeding, ovviamente, ma al suo posto ci sarà l’olandese Kiki Bertens, con Angelique Kerber che ruba il primo posto a Simona Halep. Per Bertens, vincitrice di tre titoli in questa stagione (compreso Cincinnati proprio contro la Halep), sarà la prima volta alle Finals. L’ultima volta che un’olandese ci riuscì fu nel 1997, con Brenda Schultz-McCarthy.

Ecco quindi le magnifiche otto di Singapore:

1. Angelique Kerber
2. Naomi Osaka
3. Petra Kvitova
4. Caroline Wozniacki
5. Sloane Stephens
6. Elina Svitolina
7. Karolina Pliskova
8. Kiki Bertens

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Liliana Dumitrescu - 3 mesi fa

    la salute prima , speriamo di vederti sana nel 2019 , forza Simo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fabrizio Bassani - 3 mesi fa

    Simo torna presto.n1

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniela Vasile - 3 mesi fa

    Forza Simo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy