Wta Finals: Agnieszka Radwanska in lacrime, il titolo é suo! Battuta Petra Kvitova

Wta Finals: Agnieszka Radwanska in lacrime, il titolo é suo! Battuta Petra Kvitova

Doveva essere un Master impronosticabile vista l’assenza di Serena Williams. Cosí é stato. Agnieszka Radwanska corona la settimana da sogno nelle Wta Finals di Singapore. La polacca, porta a casa il titolo piú importante della carriera con una sola vittoria nel Round Robin, battendo in una finale molto intensa e lottata Petra Kvitova per 6-2 4-6 6-3.

Un torneo, ed in generale una stagione cominciata nel peggiore dei modi. Poi la risalita, risultati positivi sull’erba ( come dimenticare la semifinale a Wimbledon), fino all’inattesa vittoria di oggi, il sedicesimo alloro della carriera, decisamente quello piú significativo; una vittoria che puó cambiare la carriera per una tennista il cui sogno è da sempre quello di vincere uno Slam. Non avrá vinto il tanto ambito Slam oggi, ma forse un titolo ancor piú importante, quello di “Regina della Stagione”. Un traguardo storico per la tennista che chiuderá la stagione al n.5 delle classifiche, dimostrando che non si vince solo con la potenza, ma anche con l’intelligenza tattica che  l’ha sempre contraddistinta.

LA CRONACA:

Tutto facile nel primo set per la polacca, che brekka l’avversaria già al primo e al quinto gioco. Al contrario troppo tesa e fallosa la ceca, mentre la Radwanska dal canto suo non ha problemi a tenere il proprio turno di battuta senza mai rischiare e non dovendo difendere neanche una palla break.

Radwanska brillante in ogni fase, difensiva e offensiva, mentale e fisica.

Il secondo set comincia come era iniziato il primo. Subito il break a favore della Radwanska, nel gioco più lungo del match. La Kvitova però questa volta reagisce e nel sesto game strappa il servizio all’aversaria a zero, portandosi sul 3-3 e tenedo a zero anche la il suo turno al servizio.

Sale il livello di pressione per la Radwanska che subisce un break anche nel decimo gioco e la Kvitova porta a casa la seconda frazione, grazie anche ad un servizio che inizia a funzionare a dovere e ad un innalzamento generale del suo livello di gioco.

La terza frazione ha come protagonista nei primi 2 giochi una Kvitova scatenata che disegna il campo magicamente andando a segno con pregevoli vincenti. La ceca, stanca e provata dai lunghi scambi a cui la costringe la Radwanska,  non riesce ad allungare, viene ripresa con due magnifici colpi e sorpassata dalla polacca che per due volte si ritrova avanti di un break. La seconda é quella buona per la giocatrice di Cracovia che si porta sul 5-3 grazie ad un ottimo servizio slice. Petra questa volta non riesce a ricucire lo strappo, il Master é finito. Un dritto in rete della Kvitova regala alla polacca in lacrime un titolo insperato.

“Qualche settimana fa non sapevo neanche di essere qui, una grandissima giornata per me. Nei momenti importanti ho fatto le cose giuste, non so neanche io come sia riuscita a vincere. Il trofeo significa tutto, non poteva andare meglio”, queste le prime parole di una contentissima e allo stesso tempo emozionatissima Radwanska, con il viso cosparso di lacrime. La conseguenza di un successo arrivato dopo essere stata ad un passo dal fare le valigie. 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy