Wta Finals, Muguruza: “Ho fatto le giuste scelte”, Kvitova: “Mi sento strana”

Wta Finals, Muguruza: “Ho fatto le giuste scelte”, Kvitova: “Mi sento strana”

I pensieri delle protagoniste della seconda giornata delle Wta Finals di scena a Singapore. Soddisfazione per Garbine Muguruza ed Angelique Kerber, con la tedesca al comando del gruppo bianco. A dir poco delusa Petra Kvitova, che non é riuscita ancor a ritrovare il tennis dei bei tempi.

É iniziato nel migliore dei modi il cammino di Garbine Muguruza  nelle Wta Finals di Singapore. La talentuosa spagnola, alla prima partecipazione, ha inflitto un 6-3 7-6 a Lucie Safarova vendicando la sconfitta subita proprio contro la tennista di Brno al Roland Garros. Una prova piú che convincente da parte della nuova n.3 del mondo, considerata da molti la principale favorita alla vittoria finale.

“É  stato un match difficile – ha spiegato nelle ore successive all’incontro la tennista nata a Caracas- ero molto nervosa visto che non avevo mai giocato in un palcoscenico del genere in singolare. A Parigi lei giocò un match fantastico, anche io giocai  bene ma oggi avevo una grandissima voglia di vincere. Ero pronta a lottare e anche molto concentrata”. Penso che stia facendo le giuste scelte… aspettare la giusta palla da attaccare. Devo essere aggressiva, ma nel modo giusto”. 

Il 2015 é stata una stagione in crescendo per la spagnola, che grazie anche alla finale a Wimbledon e Wuhan e la vittoria a Pechino sta prepotentemente scalando la classifica mondiale, facendo registrare oggi il best ranking di n.3 del mondo ai danni di Maria Sharapova. “Se sono numero 3 del mondo c’è una ragione, ho meritato questa posizione. Non so fino a  dove potrò arrivare in classifica, ma sicuramente voglio provare a stare lì in alto. Voglio cercare di restarci a lungo. Sono contenta di quello che sto facendo, sento di essere sulla buona strada”.

Prestazione tutto sommato positiva anche per Lucie Safarova, che nonostante non abbia giocato molto nell’ultimo periodo a causa di un virus che l’ha costretta a saltare tutti i tornei asiatici, é riuscita a tenere testa alla sua avversaria per gran parte del match. “Penso sia stata una buona partita oggi “, ha affermato la ceca. Lei ha servito molto bene e mi ha messo sempre sotto pressione. La differenza forse è stata nella fiducia, lei è rimasta concentrata e positiva anche nei momenti importanti”.

Angelique-Kerber-lost-the-Hong-Kong-final-to-fourth-seeded-Jelena-Jankovic-img31657_668

In testa al girone bianco c’é peró Angelique Kerber, che sembra aver recuperato in pieno dai problemi alla schiena patiti nella finale persa ad Hong Kong contro Jelena Jankovic. La n.1 di Germania, ha infatti avuto la meglio per 6-2 7-6  su una Kvitova a mezzo servizio, che ha vanificato un vantaggio di 3-0 nel secondo set e due occasioni per portare il match al terzo.

“Mi sono mossa bene- ha spiegato la giocatrice di Brema- nel secondo set mi sono trovata sotto di un break nei primi giochi. É stato un match lottato, sono felice di aver vinto in due set”. 

Delusa e non potrebbe essere altrimenti la due volte campionessa di Wimbledon, sofferente in campo e incapace di esprimere il suo miglior tennis anche a causa della mononucleosi che l’ ha debilitata visibilmente. ” Mi sento strana – ha affermato Petra riguardo al suo disturbo- é davvero difficile da descrivere. Non sono stata in grado di fare ció che avrei voluto. Ho percepito di non  essere stata in grado di tenerle testa nei buoni scambi che lei ha giocato”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy