Il più grande gesto sportivo nella storia del tennis

Il più grande gesto sportivo nella storia del tennis

Ti trovi a un solo punto dalla tua prima finale del Roland Garros. Vinci anche l’ultimo punto e il giudice grida il tuo nome, ma a causa di una chiamata probabilmente sbagliata. Tu come ti comporteresti? Mats Wilander, che oggi compie 52 anni, non ha avuto dubbi.

3 commenti

Parigi, 4 giugno 1982. Mats Wilander stava lottando contro il tennista argentino José Luis Clerc per raggiungere la finale del Roland Garros. Lo svedese, ancora minorenne, non vedeva l’ora di raggiungere la finale nella capitale francese e, quindi di diventare il più giovane vincitore nella storia del torneo.

Dopo una lunga battaglia, i due contendenti erano arrivati al quarto set (due set a uno per Mats), 6-5 in favore di Wilander, che aveva un match-point. A quel punto un diritto del tennista argentino fu giudicato male dal giudice di linea e qui accadde uno dei più grandi atti di sportività in questo sport. Il pubblico si alzò per acclamare Wilander: Clerc protestava verso il giudice di sedia, il francese Jacques Dorfman. Mats rimaneva sul suo lato del campo mentre scuoteva la testa. L’argentino continuava a discutere con il giudice che ignorava le sue parole, e che aveva dato la vittoria a Wilander.

Pochi istanti dopo il tennista svedese si era avvicinato a rete per scambiare qualche parola con Dorfman. Dopo alcuni momenti in cui nessuno dei presenti sapeva quello che stava accadendo, lo svedese dava una palla a Clerc in mano e due al suo lato del campo per giocare, mentre Dorfman raggiungeva la sua sedia e annunciava : “Signore e signori, su richiesta del giocatore Mats Wilander, il punto andrà giocato di nuovo”.

Il punto venne ripetuto, e questa volta Clerc spedì la palla in rete, dando la vittoria a Wilander che poi trionfò in finale contro Guillermo Vilas aggiudicandosi il suo primo trofeo del Grande Slam. Lo svedese, alla domanda su cosa avesse detto al giudice di linea rispose: “Dissi che non avrei potuto vincere in quel modo. Gli dissi che la palla era buona e dovevamo ripetere il punto”. Dorfman sostenne che la palla era chiaramente out, ma accettò la richiesta di Wilander. “Nei miei anni come giudice di sedia, non aveva mai visto un gesto di sportività come questo”, ammise.

Yannick Noah pochi anni fa ha confessato che “il momento in cui Wilander dà la palla Clerc è per me la più bella immagine che ha lasciato lo sport negli ultimi 30 anni”. Naturalmente, nessuno di coloro che erano presenti in quel match aveva visto niente di simile.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabio Platania - 10 mesi fa

    Incontro di Coppa Davis 1970 tra Italia e Cecoslovacchia, disputato a Torino: l’Italia conduceva 2-1 dopo il doppio e Di Domenico doveva incontrare Kukal. Dice Di Domenic:o ricordando il match: ” A questo punto mi toccava il singolare contro Kukal, cruciale dato che il punto di Adriano contro Kodes era a rischio (e infatti perse). Avevo vinto il primo set 97 e Kukal fu colto da crampi quando eravamo sul 65 per lui nel secondo. Stavo giocando bene e consideravo l’incontro alla mia portata. Per regolamento a Kukal sarebbero spettati pochi minuti: Sirola decise invece di dargli tutto il tempo e Kukal ricomparse dopo 20’! Persi 97 al quarto anche perché io ero un istintivo e la peggior cosa era per me avere il tempo di pensare e rendermi conto della situazione”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fabio Platania - 10 mesi fa

    Ce ne sono stati tanti di “grandi gesti” tipo questo …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Andrea Cherchi - 10 mesi fa

    Bel ricordo, vidi quel match in diretta TV: Clerc era un gran giocatore ed uno straordinario gentleman…Se mi posso permettere, direi che è “uno dei più grandi” gesti sportivi nella storia del tennis.. Ce ne sono tanti altri. Per restare al Roland Garros, l’ungherese Gulyas fece in modo di rinviare di un giorno la finale del 1966 per permettere a Tony Roche (che poi vinse..) di recuperare al meglio da un infortunio alla caviglia patito in semifinale…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy