Francesca Schiavone: “Lascio il tennis. Ora vorrei vincere uno Slam come coach!” (VIDEO)

Francesca Schiavone: “Lascio il tennis. Ora vorrei vincere uno Slam come coach!” (VIDEO)

La vincitrice del Roland Garros 2010 dice addio al tennis: “Ringrazio i miei genitori e tutti i fan. Da piccola avevo due sogni come tennista: vincere il Roland Garros e diventare una top-ten. Averli raggiunti entrambi è stato fantastico”.

di Michele Alinovi, @MicheleAlinovi1

Francesca Schiavone, vincitrice del Roland Garros 2010 e ex n. 4 del Ranking Wta, in una conferenza stampa tenutasi agli US Open, ha annunciato il ritiro:

“Ho deciso di smettere di giocare a tennis – ha esordito, in inglese -, il mio cuore mi dice che sono in pace con me stessa, con la mia carriera e con la mia vita e ogni mattina mi sveglio felice. Anche se nella mia testa vorrei lottare ancora e ancora, ho capito che è il momento di smettere, serenamente”.

“Da piccola avevo due sogni come tennista: vincere il Roland Garros e diventare una top-ten. Averli raggiunti entrambi è stato fantastico. Ora, dopo 20 anni di carriera, non ho più obiettivi come tennista, ma ne ho altri, perché ognuno deve vivere con dei sogni. Quello più grande, ora, è vincere uno Slam come coach. Mi piacerebbe tanto aiutare qualche giovane giocatore o giocatrice a rivivere la gioia che ho provato io. È da alcuni mesi che alleno a Miami: ho allenato più ragazzi giovani che ragazzi di tutte le età, dagli 11 ai 75, americani, indiani ecc. Sto imparando un sacco di cose e mi sono resa conto che è un lavoro totalmente diverso rispetto a quello di giocatrice. Ma anche questo è parte del tennis e sono pronta a vincere questa sfida, anche se per ora sono ancora agli inizi”.

“Un grande tennista deve essere sempre umile, onesto e leale. Questo sport mi ha insegnato a migliorare sempre, a diventare la persona che sono. Per fortuna abbiamo avuto molti esempi anche nel presente, di campioni come Roger, Nadal, Serena, Venus… Mi sento onorata di aver giocato con loro. Lo sport è vita. Ora che sono “fuori” dal circuito mi sono resa conto di tante cose. Sono stata felice di aver superato i miei limiti e voglio farlo ancora, essere much more Francesca“.

“Ringrazio la mia famiglia, i miei genitori. Grazie mamma, grazie papà. E ringrazio tutti i fan, che mi hanno sempre sostenuto. Sono un po’ emozionata… Non sono brava a controllare le emozioni, anche in campo, dove per questo avevo molti up and down, ero un po’ pazza. Quando ero giovane tutto è andato molto velocemente; ora, quando dopo tanti anni, mi fanno i complimenti, sono felice. È dura oggi, ma non ho rimpianti: stanotte berrò champagne”.

“Perché ho deciso di annunciare il ritiro qui e non in Italia? Nessun motivo particolare, ho semplicemente maturato questa decisione qualche settimana fa, ho chiesto alla Wta se potevo fare la conferenza stampa e ho trovato qui l’occasione per dare l’annuncio. Non penso che farò una cerimonia in Italia, farò solo una grande festa con tutte le persone che mi vogliono bene”.

“Ricorderò sempre la mia vittoria al Roland Garros [nel 2010, in finale contro Sam Stosur]. Uno dei miei primi ricordi più belli agli Us Open è stato ai sedicesimi nel 2003, contro la Sugiyama. Chi vincerà quest’anno? Penso Serena”.

“Se mi vedo un giorno a collaborare con la Federazione Italiana? Non lo escludo, ma se non succede va benissimo così. Per ora non ho rapporti con loro”.

Qui il video dell’ultima parte:

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Silva Feruglio - 2 mesi fa

    Complimenti x tutto quello che hai dato al tennis.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy