Napoli verso la Davis: arrivato l’ok della Federtennis

Napoli verso la Davis: arrivato l’ok della Federtennis

A poco più di un mese dalla sfida di Coppa Davis tra Italia e Gran Bretagna, arriva la conferma della Federtennis sulla scelta della città di Napoli come sede ospitante. Ora manca solo l’ok dell’Itf. La città partenopea si prepara ad ospitare, a ridosso del mare, un quarto di finale che non si giocava in casa dal 1998.

È arrivato l’ok della Federtennis: sarà Napoli a ospitare la sfida di Coppa Davis tra Italia e Gran Bretagna. Il 26 e 27 febbraio sbarcheranno nella città partenopea i rappresentanti dell’Itf e quelli della Lawn Tennis Association, per i sopralluoghi definitivi.

E’ una tradizione che ormai va avanti, quella di Napoli e la Coppa Davis. Già nel 2005 Torre del Greco, in provincia di e a pochi chilometri dalla città partenopea, ospitò i play-off con la Spagna (in una sfida che vedeva protagonista Nadal, neo campione al suo primo Roland Garros, per la gioia e il delirio di tantissimi ragazzini suoi tifosi), poi subito dopo contro il Lussemburgo. Nel settembre 2012 è stata Napoli ad ospitare la Davis, contro il Cile.
Andreas Seppi, Guillermo Hormazabal

Adesso la città partenopea ha l’occasione di mostrare il suo volto migliore su un palcoscenico molto più importante e vasto, nei quarti di finale contro la Gran Bretagna di Andy Murray. La scelta ovvia della terra rossa outdoor ha portato a scegliere una città con un clima favorevole: il lungomare e lo spettacolo del golfo saranno certamente la cornice ideale per questo incontro. C’è poco tempo per preparare tutto (i quarti di finale prenderanno il via il 4 aprile), ma l’impianto che sarà costruito sulla rotonda Diaz è già collaudato come perfetta arena per lo scontro dei nostri azzurri.

Il richiamo suscitato da un’avversaria come la squadra del n. 5 del mondo e un Fabio Fognini ormai protagonista di tutti i tornei Atp al pari di altri big e vicino alla top-ten, riempirà sicuramente le tribune dello stadio che la città si prepara ad allestire. Ancora una volta Napoli farà parlare di sé per lo sport, a livello internazionale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy