Seppi: “Una prova sottotono”. Vinci: “Non so se tornerò nel 2017”

Seppi: “Una prova sottotono”. Vinci: “Non so se tornerò nel 2017”

Ecco le dichiarazioni di Andreas Seppi e di Roberta Vinci, gli ultimi due azzurri eliminati oggi al Foro Italico.

3 commenti

Le sconfitte di Andreas Seppi e di Roberta Vinci hanno decretato la fine della presenza degli azzurri in questa 73esima edizione degli Internazionali Bnl d’Italia. L’altoatesino, l’unico italiano in gara ad aver vinto un match, è uscito di scena contro il francese Richard Gasquet, pochi minuti di distanza dalla disfatta della tarantina, sul Centrale, contro la britannica Johanna Konta. Ecco i commenti a caldo del n 42 del mondo dopo il match.

SEPPI: “UN MATCH SOTTOTONO” – “Non ho avuto buone sensazioni oggi – ha ammesso il tennista di Caldaro – non mi sentivo molto a mio agio con il dritto e il rovescio, sentivo la palla poco veloce. Ho fatto troppi errori, sapevo che mi bastava poco per metterlo in difficoltà, ma ho finito per regalargli troppi punti con errori gratuiti. Ho avuto qualche chance nel secondo set, ma in generale è stata senza dubbio una partita sottotono”, ha ammesso mestamente Andreas, che la prossima settimana prenderà parte al torneo di Nizza.

“BOLELLI? ORA NON STA GIOCANDO” – “Il bilancio che ho dopo Roma è positivo e senza dubbio mi sto riprendendo bene dall’infortunio [all’anca]. Certo, ho ancora molta strada da fare. Partita dopo partita, spero di ritrovare fiducia ed essere pronto al Roland Garros”. Riguardo al doppio insieme a Fabio Fognini alle Olimpiadi di Rio, Andreas ha dichiarato: “Sì, dovremmo giocare insieme. Ora non sta benissimo, bisogna vedere come sta in futuro. Giocheremo insieme a Parigi e poi si vedrà”. Seppi ha poi parlato anche di Simone Bolelli, che aveva dato forfait pochi giorni prima dell’inizio degli Internazionali a causa dei suoi problemi fisici. “Simone non sta giocando ora, sta andando molto in bici, prima mi ha mandato qualche foto dal cellulare. So che spera di poter giocare a Parigi, ma non so molto di più”.

VINCI: “BLOCCATA DALLA TENSIONE” – Pochi minuti dopo è arrivata, nella Sala Stampa del Centrale, Roberta Vinci, che non ha nascosto la sua delusione per la sconfitta contro la britannica Johanna Konta in due set, con il punteggio di 6-0 6-4: “Lei ha giocato bene, ma io sono stata troppo nervosa. Ho avuto brutte sensazioni, ho giocato male, lo ammetto”, ha esordito la n. 7 del mondo. “La tensione a volte brutti scherzi, ho cercato di scuotermi un po’, ma lei è stata molto aggressiva e non mi ha lasciato risalire.  Credo che il tennis sia una bilancia: oggi lei è andata “sopra” e io andavo giù. Alla fine tutto è dipeso da me, non spingevo, non ero efficace in back. Ho chiamato Francesco [Cinà, il suo coach] all’inizio del match e lui mi ha detto di spingere appena potevo, ma non ci riuscivo, ero lenta. Cercherò di trovare le cose positive da questa brutta giornata, anche se è difficile. Volevo divertirmi oggi e far divertire il pubblico di Roma, ma non è successo. È il gioco”.

“SE MI RIVEDRETE NEL 2017? NÌ” – Roberta ha poi commentato le sue ultime sconfitte all’inizio dei tornei, che hanno seguito il periodo migliore della sua carriera, culminato con la finale agli Us Open 2015 e la vittoria a San Pietrburgo. “Sì, vengo da un bel periodo, ma dietro non è tutto rose e fiori. Ogni match è molto duro, le altre giocano bene, tirano forte, e in questo momento il mio tennis non va… Non dico che ora devo ricaricare le pile, o fermarmi, ma devo cercare di ritrovare il mio tennis, devo tornare a soffrire perché faccio fatica e sono molto tesa”. Roberta non ha escluso né confermato se ritornerà in campo al Foro anche nel 2017: “Boh… non lo so, diciamo nì. Vediamo se avrò ancora motivazioni. Ora ho appena perso, ed è chiaro che ho sensazioni negative”, ha concluso. Roberta ha infine detto la sua sulla disfatta generale degli azzurri: “Penso che sia un caso, una coincidenza. Sono stati tutti match molto combattuti e le aspettative, la tensione e la voglia di far bene bloccano, purtroppo. Speriamo l’anno prossimo di far meglio”.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabio Traina - 9 mesi fa

    Dite al giornalista che ha scritto che si scrive “lei HA giocato male “.. cosa vi faranno queste “h”?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tennis Circus - 9 mesi fa

      Corretto, ovviamente era un refuso per la fretta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fabio Traina - 9 mesi fa

      Xd

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy