30 Aprile 1993: l’accoltellamento della Seles

30 Aprile 1993: l’accoltellamento della Seles

Un urlo glaciale inondò gli spalti, mentre l’aggressore, accerchiato dalla sicurezza, veniva con forza sbattuto al suolo.
Monica, incapace di comprendere l’accaduto, si alzò barcollando e, dopo qualche secondo, svenne sul terreno di gioco, reso ancor più rosso dallo scorrere del suo sangue.

di Nicola Corradi

Amburgo, 30 Aprile 1993.
La ventenne Monica Seles, numero 1 del mondo e vincitrice di otto prove del Grande Slam, sta disputando il quarto di finale che la vede opposta alla bulgara Magdalena Maleeva. La partita scorre rapida tra le mani della jugoslava, che con straordinaria scrupolosità amministra le proprie energie in vista della sfida del giorno seguente.
Durante un cambio campo, mentre Monica deterge il proprio sudore con un asciugamano, Ghünther Parche, tifoso tedesco della sua grande rivale Stefi Graff, supera le barriere di sicurezza e, con un coltello, la aggredisce alla schiena, procurandole una ferita all’altezza della spalla sinistra.
Un urlo glaciale inondò gli spalti, mentre l’aggressore, accerchiato dalla sicurezza, veniva con forza sbattuto al suolo.
Monica, incapace di comprendere l’accaduto, si alzò barcollando e, dopo qualche secondo, svenne sul terreno di gioco, reso ancor più rosso dallo scorrere del suo sangue.
La partita fu sospesa e lei, ancora priva di sensi, portata in ospedale, dove la lesione venne presto curata.
Nonostante tutto, l’attacco subito le procuró un grave shock psicologico, che la indusse ad abbandonare il tennis per oltre due anni. Quando, qualche tempo dopo, la WTA propose il congelamento del ranking della Seles fino al suo ritorno, tutte le colleghe, capeggiate proprio dalla Graff, rifiutarono, eccezion fatta per l’amica Gabriela Sabatini. Tornó alle competizioni nel 1995 e, fino al ritiro, riuscì a vincere soltanto un’altra prova Slam.
Dopo l’aggressione, di quella che sarebbe probabilmente diventata la più grande tennista di tutti i tempi, rimase soltanto l’antica veste.
Perché il coraggio e la determinazione che, fino ad allora, scorrevano nelle vene della giovane Seles, si dissolsero in quella calda giornata d’Aprile, uccise da una coltellata che ha cambiato la storia dello sport.

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Pa - 1 anno fa

    Il fatto più brutto dell’intera storia del tennis. Concordo, ha cambiato la storia del tennis femminile. Monica Seles aveva rivoluzionato il gioco. Era semplicemente una giocatrice incredibile, bestia nera di Steffi Graf

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giulio Abbate - 1 anno fa

    Monika Seles non è mai più tornata in Germania e il suo aggressore se l’è cavata con assolutamente niente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Karpova Natalia - 1 anno fa

    Maledetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paolo Toscani - 1 anno fa

    Agassi dietro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Gianni Proli - 1 anno fa

    Ha cambiato la storia del tennis femminile….!! Maledetto…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Isabelle Anzalone - 1 anno fa

    Io mi sono appassionata al tennis grazie a lei. Era praticamente imbattibile prima del fattaccio. Peccato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gigi Strafalaci - 1 anno fa

    Carolina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Marzia Rischio - 1 anno fa

    Ancora oggi quando riguardo quelle immagini ho la pelle d’oca perché mi mi viene un’angoscia tremenda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Alan Casazza - 1 anno fa

    In quel momento ha perso tutti il tennis

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Donatella Oliveri - 1 anno fa

    Me lo ricordo bene la fine di una giovane campionessa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pietro Vadalà - 1 anno fa

    La Graf avrebbe vinto la metà…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Luca Petruccioli - 1 anno fa

    Duccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Alberto Mingione - 1 anno fa

    Ricordo ancora….stavo vedendo la partita….da allora Monica non riusci più ad essere competitiva….peccato una delle migliori…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Carlo Straface - 1 anno fa

    Non lo conoscevo quest’episodio ero piccolo….Corrado Orizzonte Alessia Ruggiero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessia Ruggiero - 1 anno fa

      Allucinante anch’io non conoscevo l’episodio…tereibile

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy