Djokovic: “Il pubblico preferisce i match maschili”. La paritá di montepremi un campo minato?

Djokovic: “Il pubblico preferisce i match maschili”. La paritá di montepremi un campo minato?

Il tennista serbo, vincitore quest’ anno dell’Australian Open, del Master 1000 di Indian Wells e Miami, ha espresso il suo parere riguardo l’eguaglianza del montepremi tra WTA ed ATP. La paritá di montepremi tanto un mito quanto un campo minato?

2 commenti

Un apparante semplice problema è stato discusso da Novak Djokovic, uno di quelli fatti di un significato filosofico e finanziario. Perché le tenniste dovrebbe avere un prize money come quello dei tennisti quando invece meno persone vorrebbero vederle?
Un pagamento equo è tanto un mito quanto un campo minato.

Mentre tutti e 4 i tornei del Grand Slam offrono lo stesso prize money per i maschi e per le donne , (Wimbledon dal 2007, Roland Garros nel 2006, mentre gli Us Open nel lontano 1973) il tennis non ricompensa egualmente le sue stelle.

Djokovic, numero 1 del mondo , vincitore di 3 dei 4 titoli dello Slam nel 2015,ed aveva il 93,18% delle vittorie. Il suo prize money stagionale è stato di 14.500.000£.
Serena Williams, numero 1 del mondo, vincitrice di 3 dei 4 Slam nel 2015, aveva il 94.64% delle vittorie. Il suo prize money stagionale è stato di 7.300.000£.

Novak Djokovic e Serena Williams premiati al Wimbledon Champions Dinner at the Guildhall.

Questo divario proviene anche dai successi di Djokovic oltre gli Slam ed anche dall’infortunio di Serena Williams, costretta a finire la stagione ad ottobre.
Ma non si tratta di un’anomalia storica. Nel 2014 Serena Williams,numero 1 del mondo, vinse uno Us Open, 7 titoli ed alla fine dell’anno anche le WTA Finals e incassò 6.500.000£.

Djokovic, al top della classifica ATP, vinse un Australian Open, 7 titoli ed alla fine anche le ATP Championships. Il serbo incassò 9.900.000£.

Dopo la vittoria ad Indian Wells, Djokovic disse:’ Il pubblico preferisce i match maschili, io penso che questo sia una delle ragioni del perché veniamo premiati di più’.

Molti appassionati di tennis descrivono loro stessi come: amanti del gioco combattuto ed hanno delle preferenze nei confronti di alcuni tennisti, queste sono basate sulla loro personalità e sul loro stile di gioco.
Serena Williams, dopo la finale persa in California, affermò:’ L’anno scorso la finale femminele degli Us Open ha esaurito tutti i suoi biglietti molto prima di quella maschile’.

I diritti televisivi del tennis maschile fruttano molti più soldi rispetto a quelli del tennis femminile. Infatti le ultime informazioni rilasciate dalla WTA delineano un guadagno di 365.000.000£ negli ultimi 10 anni; Stuart Watts, CEO dell’Atp ha previsto un guadagno di 904.000.000£ per la prossima decade.

Djokovic, Roger Federer e Rafael Nadal sono sullo stesso piano, le persone riempiono gli stadi per vederli giocare. Nei grandi tornei, gli appassionati fanno la fila tutta la notte per acquistare i biglietti.
Quanti spettatori si accomodano sugli spalti del campo centrale di domenica per assistere a Milos Raonic e quanti per assistere alle facili vittorie di Djokovic?

Nel tennis maschile, come in quello femminile, ci sono specifiche rivalità e specifici giocatori.
Djokovic, un fantastico giocatore, implacabile nel suo allenamento e nella sua preparazione cosi come sul campo, e grazie a ciò costruisce il suo successo.
Lui è anche fortunato, la sua carriera si è sovrapposta a quella di Federer, Nadal e Murray, e per questo sono l’intensità e la frequenza delle battaglie tra questi giocatori ad averli uguagliati.
Quanti appassionati si emozionano ad assistere alla vittoria di Raonic contro Goffin, e quanti invece lo sono per assistere al dominio di Djokovic contro Nadal?
Nadal e Goffin ugualmente lasciano il torneo con lo stesso prize money.

La popolarità non può incidere nella divisione del prize money, Raonic infatti questa settimana ha vinto ed è arrivato in finale, dunque avrebbe dovuto ricevere meno soldi poiché gli spettatori erano venuti ad assistere e sostenere Djokovic? La stessa cosa quindi sarebbe dovuta accadere con Federer nella finale di Wimbledon del 2014, dato che c’erano più sostenitori dell’elvetico sugli spalti del Center Court?

Se si dovrebbe parlare del guadagno dei tennisti, ci sarebbero molto incongruenze. Come nel caso di Maria Sharapova, la quale nonostante abbia vinto un solo set nelle ultime 14 sfide contro Serena Williams, potrebbe avere comunque guadagni maggiori rispetto all’americana.
Se c’è un argomento nel tennis su cui c’è molta disparità sono tanto gli atteggiamenti quanto i soldi da spendere, sul perché il dominio di Serena Williams è frequentemente descritto come noioso, mentre quello di Djokovic nel tour maschile è considerato emozionante; sul perché una serie di servizi tenuti senza alcun break rischiano di essere descritti come emozionanti, mentre l’altalenante servizio delle donne è considerata incapicità fisica.

I fan seguono i match femminili per la loro competizione e per il loro partecipanti, per le abilità e le strategie ed anche per il fatto che stiamo assistendo ai migliori nel loro campo.

Vika azarenka

Quando tu vinci guadagni di più rispetto a quello che batti, in questo sta la semplicità, non altrove.
Sia i tennisti del circuito ATP che le tenniste di quello WTA dovrebbe avere lo stesso prize money; questo poiché l’intensità ed il duro lavoro che c’è tra gli uomini, lo troviamo anche tra le donne. Inoltre il pubblico si emoziona sia a vedere un incontro tra Azarenka-Williams che a vedere un Federer-Djokovic.

Fonte: BBC

di Lino di Bonito

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Peppe Arnone - 2 anni fa

    ha ragione nole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luca Lucignano - 2 anni fa

    è inutile continuare con questa inutile polemica. il tennis femminile è molto meno spettacolare e non regge il confronto con quello maschile. poi se vogliono dare lo stesso montepremi questa è un’ altra storia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy