Il grunting nel tennis: distrazione o incitamento?

Il grunting nel tennis: distrazione o incitamento?

Nel mondo del tennis, sopratutto quello femminile, le tenniste molto spesso durante i loro scambi tendono un po’ troppo ad evidenziare i loro colpi con urla talvolta molto fastidiose. Recentemente, nel torneo di Doha, Caroline Wozniacki ha evidenziato questo problema, lamentandosi con l’arbitro dei gemiti emessi dalla sua avversaria, ma la vera domanda è: c’è un modo per risolvere questo grattacapo?

di Lino Di Bonito

Il mondo del tennis non è sempre pace e quiete, anzi molto spesso sono gli stessi giocatori a rompere questa tranquillità in uno sport così nobile. Le urla emessi da essi fa sì che si crei un senso di fastidio tra il pubblico ma sopratutto dai giocatori stessi. Questo problema è verificato perlopiù nel circuito femminile, dove sono molte le tenniste che evidenziano il più delle volte i loro colpi con delle urla potenti. Recentemente nel WTA di Doha, durante il match tra Wozniacki e Niculescu, la danese si è lamentata con l’arbitro poiché le urla della rumena disturbavano pesantemente il suo match, dopo ciò le cose non sono cambiate ma anzi la sua avversaria ha “evidenziato” ancor di più i suoi colpi.

NEL FEMMINILE…. – Come già accennato in precedenza, fatti del genere avvengono per lo più nel mondo WTA, infatti sono molte le tenniste “famose” per questa caratteristica. Una fra tutte è Elena Vesnina, che sicuramente meriterebbe il podio di questa speciale classifica, infatti molto spesso è stata presa di mira dal pubblico a causa dei suoi versi fin troppo evidenti. Ma anche tenniste più quotate e pluri campionesse Slam meritano una menzione speciale: Maria Sharapova e Victoria Azarenka sono due delle più “odiate” su questo punto di vista, qualche anno fa a Roma si sono sfidate in un match di quarti di finale, vi lasciamo immaginare i timpani degli spettatori in che condizioni fossero a fine match. Fastidiosa da questo punto di vista lo è anche Serena Williams, non tanto per le urla quando impatta la palla con la sua racchetta, ma più che altro per i suoi “come on” dopo ogni punto vinto, Roberta Vinci ne sa qualcosa, quando nella semifinale degli Us Open del 2015 l’americana esultava praticamente ad ogni punto, cercando in qualche modo anche di intimorire la sua avversaria ma alla fine sappiamo tutti come andò a finire.

…..NEL MASCHILE – Problemi del genere capita raramente nel tennis maschile, ma spesso c’è anche chi irride l’avversario per i suoi gemiti. E’ il caso di Robin Haase, il quale durante un Challenger nel 2016, stanco delle urla di Gonzalo Lama, durante un punto decise di lanciare un forte gemito, quasi per irridere il suo avversario e l’arbitro decise di concedere il punto al cileno poiché considerava questo verso volontario per disturbare il suo rivale.

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enrico Filippini - 9 mesi fa

    Tutti ad asciugarsi nervosamente e tutti a urlare durante gli scambi e dopo con il proprio team.racchette rotte. Segnali di eccessivi stimoli mentali per bambini viziati…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pavel Ana - 9 mesi fa

    Problema è… che la Wozniaki non sa giocare pulito….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. De Luca Sandra - 9 mesi fa

    Non lo sopporto.Tolgo sempre l’audio.Serena poi fa addirittura paura sembra che voglia divorare l’avversaria!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Carlotta Busto - 9 mesi fa

    Anche molti uomini…. Nadal fra tutti… una tortura infinita. Sembra che ad ogni palla debba morire!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Carla Zavattaro - 9 mesi fa

    Condivido!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Claudio Ragnini - 9 mesi fa

    Per questo non guardo il temnis femminile sono rimcoglionite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Emanuela Filippi - 9 mesi fa

    Ma se urla anche lei …….di cosa si lamenta ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Liliana Dumitrescu - 9 mesi fa

    quasi tutti i giocatori lo fanno, e un loro modo di imprimersi il ritmo de gioco , fino ad oggi nessuno si ha mai lamentato , Wozniachi ha sempre da dire , rimproverare , o litigare coi I’ arbitri, mi fa pena!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Emilia Grossi - 9 mesi fa

    Servono richiami verbale dopo 3 richiami annullare il punto Sono anni che spesso tolgo audio e lo faccii anche x lo sci femminile x non sentire inutili commenti da sapientone che dovrebbero prendere lezioni da De Chiesa commentatore sci maschile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Fabio Troise - 9 mesi fa

    Certo. Un po’ di sano rispetto per l’avversario!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Loris Polverari - 9 mesi fa

    Errani tira mozzarelle è fa pure gemiti…togliere audio e amicizia..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Loretta Borel - 9 mesi fa

    Insopportabili !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Raffaele Innocenti - 9 mesi fa

    …..punire e basta !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Max Tugnoli - 9 mesi fa

    Quando gioca la Sharapova tolgo il volume . Insopportabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Carmelo Mazzeo - 9 mesi fa

    ..scorrettezze da evitare con warning e penalty point..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Roberto Saraceni - 9 mesi fa

    Assolutamente da vietare e sanzionare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Antonio Di Giovanni - 9 mesi fa

    Ed io che sogno di vedere Sharapova – Azarenka da bordo campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Carla Gileno - 9 mesi fa

    E’ vero! Provo fastidio nel vedere ed ascoltare giocatrici insopportabili.Quante volte ho cambiato canale e altre volte ho tolto l’audio pur di non sentire queste urla disumane!. Ha ragione Caroline non per niente e’ la mia preferita!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy