Rafa Nadal, la terra per rinascere

Rafa Nadal, la terra per rinascere

L’ATP di Montecarlo sancirà il ritorno di Rafa Nadal nel circuito, da dove manca dai lontani Australian Open. Il mallorchino è carico dopo il trionfale week-end di Coppa Davis, riuscirà a tornare grande già nel Principato?

di Lorenza Paolucci, @1987_Lorenza

Il week-end di Coppa Davis ci ha detto che Rafa Nadal è tornato, pronto a ribadire la sua supremazia sulla terra rossa, dove da più di un decennio non ha rivali. Non che se ne sia mai andato, il mallorchino classe 1986 è il n.1 del mondo, primato riconquistato ai danni dell’eterno rivale Roger Federer più per una questione di conti ranking che per vittorie sul campo da dove manca da gennaio, causa infortunio alla coscia destra. Rafa ha così saltato tutta la stagione sul cemento per poter tornare nei tornei su terra rossa da sempre il suo habitat naturale.

DALLA DAVIS A MONTECARLO Il ghiaccio lo ha rotto con il rientro in Coppa Davis alla quale raramente dice di no e dove ha trascinato le Furie Rosse in semifinale superando la Germania dell’astro nascente Zverev.

Le imprese di Davis ci hanno mostrato un Nadal in palla ma ancora prudente negli spostamenti e nel mettere troppo peso sulle gambe. Da ora in poi il plurititolato tennista iberico difende una marea di punti, per questo in una stagione fino qui sfortunata e che lascia tanti dubbi sulla sua integrità fisica, la parentesi sul rosso ci dirà quanto Rafa può ancora dare al tennis mondiale. La rincorsa riparte dall’ATP di Montecarlo al via lunedì, dove lo spagnolo ha vinto dieci volte su dodici partecipazioni e dove non troverà tanti rivali tra i quali Roger Federer, Novak Djokovic, Stan Wawrinka e Juan Martin Del Potro. Outsiders e nuove leve permettendo, un rientro con vittoria da parte di Rafa non è quindi utopia.

NOG. Roquebrune Cap Martin (France), 23/04/2017.- Rafael Nadal of Spain poses with his trophy after winning against Albert Ramos-Vinolas of Spain in their final match of the Monte-Carlo Rolex Masters tournament in Roquebrune Cap Martin, France, 23 April 2017. (España, Tenis, Francia) EFE/EPA/SEBASTIEN NOGIER

UN TRONO PER DUE   Lui e Roger Federer si contendono ancora lo scettro del n.1, nonostante gli anni che passano e le generazioni che avanzano nessuno riesce ancora a scalfire il loro regno. Un regno che con la rinuncia puntuale dell’elvetico ai tornei su terra rossa, sembra i due ora tendano a dividersi più che a rincorrere come i tempi andati.

Ora tocca a Rafa, vedremo se il re indiscusso della terra battuta sarà ancora lui.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enzo Chiarolanza - 2 settimane fa

    che si giocano a fa i tornei su terra cn nadal partecipante???

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy