Venus Williams: “Serena è la miglior giocatrice della storia”. Verità o amore fraterno?

Venus Williams: “Serena è la miglior giocatrice della storia”. Verità o amore fraterno?

Venus Williams ha speso ancora una volta buone parole a favore della sorella minore: “Sta lavorando sodo per essere al massimo a Roma e al Roland Garros, non vedo perché non dovrebbe continuare a giocare”. Si tratta della verità o di amore fraterno?

di Andrea Lombardo

Venus Williams, 37 anni e ancora in top 10, ha parlato della situazione certamente non facile della sorella Serena. Come tutti sanno, Serena Williams sta tentando di tornare ai massimi livelli dopo la sua gravidanza e i gravi problemi affrontati durante il parto.
La maggiore delle due sorelle non ha dubbi: “Serena è la più forte della storia.” Una dichiarazione che a primo impatto può lasciare sorpresi, poiché i fattori da tenere in considerazione sono molti. Comparare i campioni di varie epoche è impossibile per vari motivi: materiali diversi, tornei strutturanti in maniera totalmente diversa rispetto al passato.

Gli slam di Serena sono ben 23, un numero che nemmeno Federer, considerato da molti come il più forte della storia, è riuscito a raggiungere. Una carriera lunghissima quella della Williams, basti pensare che il primo slam vinto risale al 1999, mentre il 23esimo è arrivato nel 2017, senza dimenticare che l’americana era anche incinta di 9 settimane.
Da non sottovalutare anche la carriera da doppista di Serena, che vanta 14 slam in coppia con la sorella Venus e due in doppio misto.

Osservando questi dati, che riguardano solo le vittorie più importanti della Williams, le dichiarazioni di Venus appaiono assolutamente inattaccabili. Ma come detto già in precedenza, paragonare varie epoche è impossibile. L’attuale obiettivo di Serena, indubbiamente, è quello di raggiungere Margaret Court Smith nelle vittorie slam (24).
Andiamo ad analizzare le vittorie slam dell’australiana: 8 Australian Open, 4 Roland Garros, 2 Wimbledon e 5 US Open. Numeri straordinari anche per lei, ma gli slam degli anni ’60/70 sono lontani dal livelll di quelli attuali. Soprattutto l’Australian Open, era un torneo frequentato principalmente da giocatori di casa perché erano in pochi a potersi permettere una trasferta così dispendiosa dal punto di vista economico.

Serena-Williams-1-721x505

Ciò non vuol dire la Court fosse meno forte rispetto alla Williams; il suo dominio per quasi 15 anni dimostra la sua superiorità, ma è evidente che la concorrenza fosse meno agguerrita rispetto a quella odierna.
Serena, con la sua carriera lunghissima, ha avuto numerose rivalità: Justine Henin, Martina Hingis, Sharapova nel 2004, Azarenka. Ma la rivalità più accesa è sempre stata quella contro la sorella maggiore, Venus Williams. Una rivalità che va oltre l’aspetto tecnico e tattico, ma che ha comunque segnato la storia del tennis moderno, e che ha reso probabilmente Serena la più forte della storia, sia in campo maschile che in quello femminile.

FEDERER O WILLIAMS? – Spesso si leggono scontri tra vari tifosi, per stabilire chi sia il vero GOAT (greatest of all time) del tennis. Anche in questo caso non è possibile dare una risposta netta, sono troppi gli aspetti che influiscono.
Federer ha sempre dovuto far fronte a rivali del calibro di Nadal, Djokovic, Murray o Del Potro.
Serena, invece, ha mostrato di non avere quasi rivali. In tanti accusano il circuito femminile di essere ad un livello più basso rispetto a quello maschile, ma se invece la verità fosse un’altra? Forse Serena è ad un livello talmente superiore da non avere rivali, indipendentemente dalle avversarie. 

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea Mennilli - 3 settimane fa

    Sicuramente tra le migliori

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy