Sette cose che bisogna sapere sul nuovo tetto degli Us Open

Sette cose che bisogna sapere sul nuovo tetto degli Us Open

Uno dei grandi motivi di interesse per gli Us Open 2016, oltre alla grande incertezza sia nel tabellone maschile che in quello femminile, è sicuramente il nuovo tetto. Sembrava impossibile, ma alla fine gli americani sono riusciti nell’impresa e da questa stagione l’Artur Ashe Stadium sarà coperto; ecco le domande principali cui bisogna rispondere.

Introduzione

 

Abbiamo dovuto aspettare diversi mesi per poter finalmente vedere un tetto funzionante sull’Artur Ashe Stadium, il campo centrale degli Us Open. Manca ancora un test ufficiale, è vero. Ma gli americani, ancora una volta, hanno lavorato rapidamente, e, anche se con molti anni di distanza rispetto agli Australian Open, hanno risolto in parte i tanti problemi che la pioggia ha portato. E’ il momento, dunque, di spiegarvi il funzionamento di questo tetto, e di rispondere ad alcune delle domande che probabilmente vi sono venute in mente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy