Shapovalov: “In campo lotto come un lupo”

Shapovalov: “In campo lotto come un lupo”

Nella notte italiana Denis Shapovalov si è imposto sul nostro Andreas Seppi. Il confronto è stato interminabile, ma ha regalato tante emozioni agli appassionati di questo sport.

di Luciano Nocera

Denis Shapovalov, fuoriclasse canadese, ha battuto nella notte italiana il nostro Andreas Seppi. Nell’intervista post partita il Next Gen, ha parlato dell’atteggiamento mentale avuto nel corso della sfida, grazie a cui è riuscito a tirarsi fuori da una situazione quasi irrimediabile, paragonandosi addirittura ad un lupo: “Sul campo mostro i denti. Al di fuori invece posso essere gentile e scherzare con tutti, ma quando si tratta di sport è come se andassi a caccia. Sono abbastanza feroce, intenso, proprio come fossi un lupo. Non ci si deve dare mai per vinti, bisogna combattere fino alla fine. Solo così si possono raggiungere grandi obiettivi”.

Il tennista canadese ha analizzato la sua prestazione, sottolineando come dall’inizio del quarto set si sia lasciato andare ed abbia iniziato a giocare il suo miglior tennis: “Senza dubbio è stata una partita difficile, visto che Seppi è un gran giocatore. Io ho iniziato il confronto molto bene ma nel secondo set le cose sono cambiate, ho perso incisività al servizio ed il mio livello si è notevolmente abbassato. Quando ho iniziato il quarto set mi sono detto: “Dai Denis, puoi ancora farcela”,  ho combattuto su ogni punto come se fosse l’ultimo, la mia mentalità è stata la chiave per il recupero della partita”. Alla domanda se il grande sforzo profuso in questa sfida possa intaccare negativamente il suo rendimento futuro, Shapovalov ha dichiarato che riposerà per ottenere il massimo della forma in occasione della sfida che lo vedrà contrapposto al sudafricano Kevin Anderson: “È stato un incontro piuttosto intenso e lungo. Ovviamente al momento sono molto stanco, ma fortunatamente ho 19 anni e con un giorno libero sarò in forma per la prossima partita e soprattutto, sarò pronto per il match contro AndersonMi aspetto una partita molto dura contro Kevin, è un giocatore di tennis che si esprime molto bene nei campi in cemento. Inoltre, ha già dimostrato che negli Slam si esprime molto bene, dovrò giocare al mio miglior livello per avere delle possibilità di vittoria”.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Va beh, fuoriclasse…. ha vinto più tornei Cecchinato che lui…. e lo so che ha 19 anni, ma non esageriamo con gli appellativi, dei NG l’unico che al momento può definirsi fuoriclasse è Zverev, e cmq è ancora lontanissimo dai fab 3 (con Murray il confronto potrebbe anche starci, anche per caratteristiche)……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano Nocera - 2 mesi fa

      Ciao Francesco, un fuoriclasse non è obbligatoriamente colui che ha vinto tornei su tornei, ma è anche e soprattutto colui che ha tanto talento, come Shapo :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy