US Open: Il titolo delle ragazze va alla statunitense Kayla Day

US Open: Il titolo delle ragazze va alla statunitense Kayla Day

Dopo aver vinto il suo primo incontro in un main draw Wta quattordici giorni fa agli US Open, la sedicenne americana Kayla Day ha concluso le sue speciali due settimane trionfando nel torneo Slam dedicato alle ragazze. La classe ‘99 statunitense ha battuto in finale la slovacca Viktoria Kuzmova.

È Kayla Day a trionfare nel Girls’ Singles di Flushing Meadows. L’americana, nata a Santa Barbara, California, il 28 settembre 1999, riesce a vincere il titolo juniores degli US Open piegando nella finalissima la slovacca Viktoria Kuzmova con il risultato di 6-3 6-2. Si tratta del primo successo in un torneo dello Slam per la sedicenne tennista a stelle e strisce che oltre al prestigioso scettro sale alla prima posizione della classifica ITF superando la russa Anastasia Potapova.

Mancina e dotata di una buona personalità, per la Day questo 2016 può essere considerato il primo anno di maturità. La teenager californiana, dopo aver raggiunto la semifinale al torneo giovanile di Wimbledon – eliminata in tre set dalla russa Potapova poi vincitrice dell’alloro –, ha ottenuto la vittoria nel torneo americano USTA under 18, successo che le è valso la wildcard per gli US Open dei “grandi”.
Prima dell’immenso palcoscenico newyorkese, la quasi diciassettenne americana ha debuttato al torneo Premier di New Haven usufruendo di un’altra wildcard recapitatale, ma solo per le qualificazioni. La Day è riuscita a qualificarsi per il suo primo main draw di un torneo Wta come lucky loser in seguito alle prestigiose vittorie contro la britannica Naomi Broady e di fronte all’esperta Kirsten Flipkens (semifinalista a Wimbledon nel 2013) e al k.o. nella sfida finale contro Anastasija Sevastova.
Il suo match d’esordio in un tabellone principale non è stato però altrettanto fortunato: Kayla ha ceduto con un secco 6-0 6-3 alla croata Ana Konjuh.

Kayla_Day_2_tx600

Maggiore gloria è giunta al primo round degli US Open. Kayla Day ha battuto la connazionale Madison Brengle (attuale numero 67 del ranking), prima di cedere al secondo turno all’altra tennista americana Madison Keys e concentrarsi unicamente al torneo junior vinto ieri.

Al termine della vittoria del titolo, la giovane americana ha parlato del doppio impegno che ha caratterizzato le sue ultime due settimane: «Il mio allenatore mi ha detto di separare i due tornei per esser sicura di approcciare bene la competizione juniores, una volta finita l’avventura nel torneo principale. Sapevo – ha proseguito la californiana – prima del match che una statunitense non metteva le mani su questo titolo da quattro anni, quindi sono ancora più contenta di aver vinto».

La Day diventa la quarta americana a imporsi nel torneo dedicato alle ragazze nelle ultime nove edizioni – prima di lei ci erano riuscite CoCo Vandeweghe nel 2008, Grace Min nel 2011 e Samantha Crawford nel 2012.
Il successo di ieri, nel giorno dei quindici anni dall’attentato alle Twin Towers, le è valso, inoltre, un balzo in classifica di oltre cento posizioni: Kayla Day è entrata per la prima volta tra le prime trecento del mondo, stabilendosi al 269esimo gradino del ranking.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy