US Open, Johanna Konta: “Mi sento in un buon momento di forma per gli States”

US Open, Johanna Konta: “Mi sento in un buon momento di forma per gli States”

In ottica US Open 2018, Johanna Konta è attesa al varco: dopo un anno deludente e a ridosso dell’uscita dalla top 50, ora l’inglese dovrà rifarsi negli States

di Mattia Esposito

Johanna Konta è attesa al varco: la 27enne britannica, scesa oltre la 40esima posizione, proverà a far bene negli States, partendo dal primo turno contro la francese Caroline Garcia numero 6 del seeding.
L’anno scorso, quando giunse a Flushing Meadows da numero 7 al mondo, perse subito al primo turno contro la serba Aleksandra Krunic: quella nell’ultimo Major dell’anno fu la seconda delle cinque sconfitte di fila fino alle fine del 2017, negandole la possibilità di giungere in vetta quando si venne a creare un’anarchia al numero 1 WTA.
Il meraviglioso anno passato fu condito dai trionfi nella sua Sydney, dov’è nata salvo poi ottenere la cittadinanza britannica, e a Miami, raggiungendo la semifinale di Wimbledon: risultati, che gli permisero di raggiungere il best ranking alla posizione numero 4. 
Intervistata dalla BBC Sport, la classe ’91 dichiara le sue sensazioni in vista degli US Open 2018: “Mi sento in forma: sono in un buon periodo, fisico e mentale. Quel finale di stagione avaro di soddisfazioni è stato importante per me, per migliorare e scoprire altro di me, anche a livello umano: capendo qualcosa in più della mia vita e di quella tennistica, posso far bene, migliorando anche i miei risultati.” L’inglese ha ottenuto vittorie incoraggianti contro ex giocatrici vincitrici di Grand Slam e nonostante abbia saltato il Connecticut Open per un virus, è pronta a tornare più carica che mai: “Ogni vittoria mi porta cose importanti, incoraggianti anche per il futuro, con la speranza che tornerò a vincere come prima. Spero di inanellare vittorie di match di fila, raggiungendo la fine di ogni torneo, anche se l’importante è superare i primi turni.” E riguardo il virus: “Sto migliorando dopo essermi curata da questa fastidiosa influenza: ora sono pronta!” E secondo voi, Konta potrà essere una sorpresa per gli US Opne 2018?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy