Us Open, secondo turno: bene Radwanska, out Kuznetsova, Rogers e Gavrilova da record

Us Open, secondo turno: bene Radwanska, out Kuznetsova, Rogers e Gavrilova da record

Approda al terzo turno la polacca Radwanska che supera in due set Yulia Putintseva. Avanti in due set anche Keys, Vesnina e Vandeweghe, mentre a sorpresa viene eliminata la Kuznetsova, sconfitta in 3 dalla Nara. Infine, nel match vinto dalla Rogers ai danni della Gavrilova é stato stabilito un record, ovvero l’incontro femminile più lungo mai disputato agli Us Open: è durato ben 3 ore e 33 minuti.

Commenta per primo!

OK AGA, MALE KUZNETSOVA- Non intende arrestare la sua corsa Aga Radwanska la quale, complice anche un tabellone piuttosto abbordabile, ha una grossa occasione per spingersi avanti e togliersi qualche soddisfazione. Nella notte, la polacca ha avuto la meglio di Yulia Putintseva in due set ma, al di là del punteggio che conferma un match abbastanza combattuto, la prestazione é stata decisamente convincente ed ha scacciato via diversi dubbi e, almeno per il momento, ha lasciato presagire buone sensazioni in vista del futuro. I due parziali dell’incontro sono stati molto diversi tra loro, infatti se nel primo ci sono stati 4 break nei primi 6 games, più di una palla break e games molto tirati, nel secondo gli scambi si sono accorciato ed i games ne hanno risentito, andando via molto più velocemente e riducendo di molto la durata dell’incontro. Nella prima frazione di gioco, nonostante ci siano stati molti break, nessuna delle due giocatrici é di fatto ma stata in vantaggio fino al 5 pari, dove si sono susseguiti due giochi estremamente equilibrati e, anche con un po’ di buona sorte, sono stati vinti entrambi da Aga che ha così fatto suo il primo parziale per 7 giochi a 5. Nel secondo set, invece, la Putintseva é stata molto più vulnerabile con il servizio e la tds 10 me ha approfittato fin da subito, piazzando un break e mettendo il risultato al sicuro, coltivando questo vantaggio e riuscendo poi a chiudere 62 senza oltrepassare la soglia delle due ore. 

Non si può dire che sia stato un Us Open positivo per Svetlama Kuznetsova, che ha superato al primo turno la Vondrousova dopo aver annullato match point ed é stata estromessa al turno successivo per mano di Kurumi Nara, una giocatrice non proprio irresistibile che probabilmente Svetlana avrebbe battuto in altre circostanze, ma che ha assolutamente meritato la vittoria. Tutti i parziali di questo incontro equilibrato e che ha avuto la durata di 2 ore e 9 minuti sono finiti con lo score di 63 e, a dir la verità, non hanno avuto tra di loro un andamento troppo diverso. Nel primo set, é stato decisivo il sesto game, quello in cui la nipponica ha messo a segno il break fondamentale ai fini del punteggio finale, dopo che la Kuznetsova aveva provato a portarsi in vantaggio con un break nel secondo game, subito recuperato dalla sua avversaria. Nel secondo parziale, invece, la russa si é portata in vantaggio due volte, ma in entrambe é stata riacciuffata dalla numero 115 del ranking, fino a quando non ha messo a segno il break decisivo sul 4-3 che l’ha portata a vincere il parziale ed a indirizzare il match al terzo. Nel set finale, c’è stato uno scambio di servizi nei primi due games, ma poi é stato ancora una volta il sesto gioco a far sorridere la Nara, che ha piazzato un break molto importante, che poi si é rivelato vitale ai fini di una super vittoria maturata ai danni della Kuznetsova ed arrivata dopo più di 2 ore di battaglia. 

UN MATCH DA RECORD- Nella giornata di ieri a Flushing Meadows, tra le tante cose successe, é stato anche stabilito un record e si tratta del match femminile più lungo mai disputato: le due protagoniste sono state Shelby Rogers e Daria Gavrilova, con l’americana che ha prevalso, mentre la durata é stata di 3 ore e 33 minuti. Come si può notare anche dal punteggio finale, il match é stato molto equilibrato ed entrambe le giocatrici hanno lottato fino alla fine senza mollare neppure un punto. Alla fine, a trionfare é stata Shelby Rogers, che é uscita vincitrice da un match da record solo al tie-break del terzo set e forse, se non fosse stato per quello, le due sarebbero andate avanti a giocare per molto altro tempo. Nel primo set, colei che ha provato a tenere in mano il pallino del gioco ed a muovere l’incontro é stata la Rogers, che si é portata avanti di un break in ben tre occasioni, peraltro in una andando a servire per il set, ma nonostante la Gavrilova si sia trovata costantemente ad inseguire non ha mollato la presa ed é riuscita a sopravvivere fino al tie-break: qui, é stata ancora una volta la statiunitense a prendere l’iniziativa e, dopo il primo set point annullato dalla tds 26 sul punteggio di 6-5, Shelby Rogers ha finalmente chiuso 8-6. Nel secondo parziale, c’é stato solo uno scambio di break iniziale, ma poi i servizi non hanno vacillato fino al 4 pari, quando l’australiana è riuscita ad essere molto cinica sull’unica palla break concessale ed ha fatto suo il secondo set per 6 giochi a 4. Nella frazione di gioco finale, dopo servizi persi, palle break offerte e persino tre match point consecutivi annullati dalla Gavrilova sul 54 é stato ancora una volta il tie-break a decidere le sorti dell’incontro. Questa volta i servizi non hanno avuto per nulla un’importante valenza non a caso la maggior parte dei punti sono stati mini-break fino ad arrivare al 5 pari, quando la Rogers ha vinto un punto importantissimo sulla battuta avversaria e non ha fallito il primo match point, potendo alzare le braccia al cielo, se ne aveva ancora la forza, ed uscire vincitrice da una sfida che probabilmente rimarrà nella storia almeno fino all’anno prossimo.

american_shelby_rogers_reaches_her_first_grand_slam_quarterfinal_m5

ALTRI MATCH- Nei restanti incontri, vittorie in scioltezza per le tenniste che partivano favorite, ovvero Keys, Vandeweghe, Vesnina e  Zhang, tutte in due set. Con un po’ più di fatica é riuscita a portarla a casa anche Lucie Safarova, che ha superato la nipponica Hibino solo 62 al terzo.

Us Open – Secondo turno

Radwanska d Putintseva 75 62

Keys d Maria 63 64

Nara d Kuznetsova 63 36 63

Vesnina d Flipkens 64 64

Vandeweghe d Jabeur 76 (6) 62

Safarova d Hibino 61 36 62

Zhang d Ozaki 60 63

Rogers d Gavrilova 76 (6) 46 76 (5)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy