Vika Azarenka: “Gli appunti durante il match? Un modo per concentrarmi”

Vika Azarenka: “Gli appunti durante il match? Un modo per concentrarmi”

Non è di certo apparso inosservato quanto fatto dalla Azarenka nel match vinto contro Angelique Kerber. La bielorussa non ha infatti perso occasione durante i cambi campo per scrivere degli appunti, rivelandone poi a fine match il segreto.

Victoria Azarenka dopo il match thriller vinto sull’Arthur Ashe Stadium contro Angelique Kerber (7-5 2-6 6-4) ha rivelato il segreto degli appunti scritti durante l’incontro. Una partita ricca di capovolgimenti di fronte, una delle più belle degli ultimi anni, durata ben due ore e 52 minuti, in cui la coriacea tedesca ha salvato cinque match point prima di permettere alla sua avversaria di strappare il pass per gli ottavi di finale nel torneo dove nel 2012 e nel 2013 ha raggiunto la finale. La bielorussa si sta mostrando come un osso duro per chiunque e non sarà di certo semplice fermarla.

Non poteva di certo passare inosservato quanto fatto dalla tennista di Minsk durante le varie pause nell’incontro. Vika infatti ha tratto ispirazione durante i cambi campo da una fonte insolita, un blocchetto note contenuto dentro la borsa delle racchette. “Ho iniziato a farlo non troppo tempo fa” ha ammesso il bronzo di Londra 2012. ” È solo qualcosa che credo potrà dilettarmi un pò durante i cambi campo”. 

“A volte c’è un’atmosfera tranquilla così voglio solo assicurarmi che  sono concentrata su quello che devo fare. Scrivo diverse cosa per me stessa, a volte alcune parole per assicurarmi di stare concentrata sul match.  Ieri ho segnato una cosa divertente. È stato così stupido, ma mi ha fatto ridere. L’ho scritta per rilassarmi”. 

Al prossimo turno la Azarenka se la dovrà vedere con un’altra mancina, la padrona di casa Varvara Lepchenko, che ha dichiarato di non aver nulla da perdere. Vika però ha avuto da ridire su questo : ” Tutti abbiamo qualcosa da perdere. I punti in classifica, il denaro, le opportunità. Credo sia un modo per togliersi di dosso la pressione.Per quanto mi riguarda amo la pressione, mi rende una giocatrice migliore (..). È stimolante e motivante per me”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy