Alexander Zverev sarà protagonista a Wimbledon?

Alexander Zverev sarà protagonista a Wimbledon?

Classico appuntamento con le predizioni sul tabellone pre-torneo. In questo caso, però, fanno più rumore le condizioni fisiche del tedesco.

di Alessandro Leva

Mancano pochi giorni a uno degli appuntamenti più attesi della stagione tennistica. Lunedì 2 luglio prenderà finalmente il via il torneo di Wimbledon, il quale sembra aver trovato qualche altro motivo in più di interesse in seguito alla sconfitta di Roger Federer nella finale di Halle. Non che Wimbledon abbia bisogno di motivazioni per essere seguito – ovvio – però forse in questo momento c’è un margine di imprevedibilità in più. Tutto, come sempre, sarà poi certificato – o smentito – dai tennisti sui campi da gioco, che metteranno in luce, top e flop del torneo. Alexander Zverev dovrà riuscire a collocarsi nella prima categoria per continuare la sua ottima stagione. La leggera flessione subita al Roland Garros, e tracimata successivamente nella deludente spedizione al Gerry Weber Open, hanno subito ridimensionato le aspettative sul tennista tedesco.

Lo scorso anno, Sascha si presentò a Wimbledon forte di una semifinale al Ricoh Open e la seconda finale consecutiva ad Halle. Poco importò se l’atto conclusivo del torneo di casa fu una vera e propria mazzata per Zverev, poiché le previsioni su un suo possibile ottimo Wimbledon da parte degli addetti ai lavori rimasero invariate. Per i primi tre turni, Alexander fu impeccabile: sconfisse in tre set Donskoy, Tiafoe e Ofner e giunse per la prima volta alla seconda settimana di uno Slam. Nel match di ottavi di finale contro Raonic, però, qualcosa andò storto a livello mentale per Zverev, tanto che da quel momento in avanti la sua stagione fu con più ombre che luci. Avanti 2 set a 1, Sascha perse sul filo di lana il quarto parziale, crollando verticalmente nell’ultimo.

39633527_303

Nel 2018, Sascha è riuscito a migliorare lo score Slam, arrivando ai quarti del Roland Garros. La partita contro Thiem, però, si è rivelata un vero e proprio danno per Sascha, il quale oltre ad essere stato sconfitto in tre comodi set, ha subito un infortunio al bicipite femorale, che ne ha condizionato anche il rendimento nei tornei pre-Wimbledon. Per questa ragione, avversari come Duckworth, Fritz e Dzumhur – in linea di massima i primi tre avversari di Zverev ai Championships – possono fare più paura del previsto, poiché c’è ancora incertezza sulle condizioni fisiche del tedesco. Sascha sta attualmente disputando l’esibizione the Boodles – classico appuntamento che precede il terzo Slam stagionale – con una vistosa fasciatura alla gamba: nonostante questo, nella giornata di ieri, Zverev si è liberato agilmente di Carreno Busta in due set (64 64). Questa incertezza sulle sue condizioni, dunque, lascia poco spazio alle previsioni, poiché se non c’è certezza sulla vittoria nei primi tre turni, allargarsi a ipotizzare un ottavo con Kyrgios, un quarto con Thiem o Djokovic e due eventuali scontri consecutivi con Nadal e poi Federer sarebbe troppo. Gli Slam sono dei tornei a sé e in questo preciso momento della stagione sarà lo stesso Zverev a dover dimostrare se sarà protagonista o meno dei Championships.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Massimo Carbone - 3 settimane fa

    No

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Demetrio Rovitto - 3 settimane fa

    Agli ottavi esce

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy