Federer-Nadal: la partita del secolo compie 10 anni!

Federer-Nadal: la partita del secolo compie 10 anni!

Esattamente 10 anni fa, a Wimbledon, andava in scena la finale del XXI secolo, una delle più belle di sempre: Roger Federer vs Rafael Nadal!

di Mattia Esposito

Sono passati già 10 anni. Un decennio dalla Finale del secolo. La Partita del XXI secolo. Domenica 6 luglio 2008 sul Campo Centrale di Wimbledon va in scena la finale di coloro che in quel periodo dominavano le scene mondiali, e che fanno ancora tutt’ora: a dieci anni di distanza esatti, nessuno immaginava che i due sarebbero stati ancora le prime due teste di serie del tabellone del Major più prestigioso. Roger Federer era pronto a scalzare Bjorn Borg, che insieme a John McEnroe dichiarerà a fine match:“La miglior partita che abbia mai visto”, soprattutto dopo i 5 successi di fila infilati dal 2003 in poi. Rafael Nadal, dopo la schiacciante sconfitta del 2006, nella seconda finale londinese era stato capace di rubare due set all’elvetico, crollando sul più bello, ma l’anno della medaglia d’oro a Pechino è quello giusto. Il maiorchino mangia l’erba e l’avversario, chiunque gli capiti di fronte, come accaduto al Roland Garros qualche settimana prima, dove Federer aveva subito l’ennesima sconfitta in poche manche contro lo spagnolo: 6-1 6-3 6-0. E puntualmente, dopo la terribile sconfitta dell’anno precedente, Nadal si prende la rivincita, dopo aver dichiarato tali parole nel luglio 2007: “Sono completamente distrutto. Ho deluso me stesso e l’ho odiato. Mi ha segnato mentalmente.” Lo spagnolo pianse per 30 minuti nello spogliatoio, aveva qualcosa da dimostrare al suo avversario ma soprattutto a se stesso: 6-4 6-4 (5)6-7 (8)6-7 9-7 in 4 ore e 48 minuti ricca di emozioni e interruzioni per pioggia, terminando al crepuscolo, tenendo incollati al televisore tifosi e appassionati in tutto il mondo. Basti pensare che al ritorno in campo è così buio che anche l’Hawk-Eye ha ormai alzato bandiera bianca. “Ad un certo punto ho pensato che questo match non sarebbe mai finito – ha detto Pascal Maria, giudice di sedia della finale – Anzi, volevamo due vincitori. Fermiamoci e diamo due trofei ad entrambi”. Probabilmente il sentimento di molti, ma lo sport sa essere crudele. Mentre calano le tenebre su Londra, sul 7-7 il referee Andrew Jarrett decide che si sarebbe giocato solamente per altri due game. Proprio in quel momento, Nadal, dopo che si era visto annullare due match point nel secondo tie-break del match in maniera straordinaria dall’elvetico, vede la luce nel buio: salito in cattedra, break decisivo e 9-7 finale nel tripudio totale. A partire dal duo che commentò quella partita, Tommasi-Clerici, ai vari documentari già fatti come “Stroke of Genius”, il documentario basato sul libro di Wertheim, il match è stato definito come uno dei più belli di sempre, degno di un film, come quello di novembre sulla finale Wimbledon 1980. Intanto, possiamo solo dire grazie agli dei del tennis e a queste due Leggende di aver visto la Partita del Secolo!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy