Murray: “Orgoglioso del secondo titolo”

Murray: “Orgoglioso del secondo titolo”

Al termine della finale Murray in lacrime ringrazia pubblico e staff. Raonic: “Farò di tutto per migliorare e vincere qui”

Come da copione è lo sconfitto a rispondere alle prime domande sul Central Court appena terminata la finale. Il canadese nonostante la sconfitta appare tranquillo. “E’ stata una sfida difficile, devo fare le congratulazioni ad Andy che ha giocato alla grande e merita di aver vinto qui per la seconda volta.
Mi fa male questa sconfitta e finche questi campi saranno verdi farò di tutto per tornare ad avere un’altra chance in questo torneo”.

13592380_10153915736613732_4843542233070842270_n

Passando ad un bilancio del torneo Raonic aggiunge: “Sono state due settimane fenomenali, e andando indietro di una settimana c’è stata anche un’altra finale stupenda al Queens. Ogni singolo giorno cerco di migliorarmi per darmi la possibilità di diventare un giocatore migliore e tornare qui.
Voglio ringraziare tutto il mio team e la mia famiglia anche perché non sono una persona facile, con cui lavorare”.

“Per me è il torneo più importante dell’anno – prende la parola Murray – qui ho vissuto bei momenti ma anche sconfitte dolorose. Wimbledon è speciale, sono orgoglioso di avere tra le mani questo trofeo”.

13626515_10153920525853732_7637374614888199345_n

E riguardo il suo avversario aggiunge: “Milos ha giocato 3 splendide settimane sull’erba, e da ricordare c’è sicuramente la partita fantastica che ha vinto con Federer. E’ uno dei più grandi lavoratori del circuito, cerca di migliorare sempre, ha uno splendido team, tutte brave persone e mi spiace per loro oggi”.

Infine la parole di rito per il suo staff. “Grazie di cuore a tutto il mio team che mi ha aiutato ad arrivare qui, alla mia famiglia, e a tutto il pubblico. Quale delle due vittorie è stata la più bella? L’altra volta ero sollevato perché c’era uno stress ed una pressione enorme”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy