Serena Williams: “In questo torneo ho avuto una mentalità diversa”

Serena Williams: “In questo torneo ho avuto una mentalità diversa”

Serena Williams si racconta dopo la vittoria in finale su Angelique Kerber. Grande gioia anche per aver raggiunto il numero degli Slam di Steffi Graf

2 commenti

La grande vittoria di oggi di Serena Williams le ha finalmente tolto dalla mente un grande macigno, dopo le grandi pressioni dovute alle precedenti sconfitte nelle altre finali Slam della stagione. Ora la vittoria, fondamentale anche dal punto di visto storico visto il record di Slam di Steffi Graf raggiunto, è tutta da godere.

“Ci sono stati notti in cui non ho dormito. Ero arrivata molto vicina e c’era molta pressione – ha detto Serena sulle sue ultime 3 sconfitte nei tornei Slam – Il mio obiettivo è vincere almeno uno Slam all’anno. Ma facendo un quadro generale il numero di finali giocate negli ultimi otto Slam è impressionante. Devo cominciare a guardare le cose positive e non concentrarmi solo su una sconfitta per torneo, anche perché chiunque altro sarebbe contento se ottenesse i miei risultati. Una volta cominciato a guardare più le cose positive, ho realizzato di essere molto brava. E quindi ho cominciato a giocare meglio (ride, ndr).”

Poi una riflessione sulla sconfitta contro Roberta Vinci, agli scorsi US Open: “No, altrimenti non avrei fatto bene in Australia o al Roland Garros. Nonostante non abbia vinto quei tornei ho comunque fatto finale dimostrando di poter dire ‘non mi batterete, questo mi renderà più forte’.”

Sulla finale di oggi, invece: “E’ stata una vittoria entusiasmante, una grande finale. Lei ha giocato molto bene, ci sono stati dei punti duri, non mi ha regalato niente. Se sono più eccitata per aver vinto Wimbledon in sè oppure per aver raggiunto quota 22? La seconda, è stato un lungo percorso…”.

Cosa c’è stato di diverso rispetto alle finali Slam precedenti: “In questo torneo ho avuto una mentalità diversa. A Melbourne giocato bene ma onestamente Angelique ha giocato meglio. Sapevo che oggi dovevo rimanere calma, essere fiduciosa e giocare come faccio da più di un decennio. Sono stata più nervosa nel primo set. Dopo averlo vinto mi sono calmata. A un certo punto ho fatto un respiro profondo e mi dicevo: ‘Se riesco a fare il mio gioco, so di avere una chance.”

Ora che ha raggiunto Steffi Graf penserà a superare i 24 Slam di Margaret Court: “Una cosa che ho imparato dallo scorso anno è di godermi il momento. Me lo sto godendo. Le Olimpiadi sono imminenti, penso una cosa alla volta.”

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo Guida - 6 mesi fa

    ha incontrato il nulla

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Massimo Miranda - 6 mesi fa

    Brava. Ma il tennis femminile fa cagare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy