Wimbledon, Day 2: Una strepitosa Roberta Vinci batte Alison Riske, Serena Williams esordisce con un’agevole vittoria

Wimbledon, Day 2: Una strepitosa Roberta Vinci batte Alison Riske, Serena Williams esordisce con un’agevole vittoria

Termina il digiuno su erba della tarantina, la quale batte in tre durissimi set l’americana Alison Riske e conquista il secondo turno qui a Londra, dove affronterà la cinese Duan. Vince agevolmente Serena Williams contro la svizzera Sadikovic. Avanzano anche Cibulkova e Gavrilova.

Commenta per primo!

La pugliese dopo una battaglia di oltre 2 ore di gioco, sconfigge la statunitense Alison Riske e raggiunge il secondo turno qui a Wimbledon. Grazie a questo successo la 33enne italiana interrompe un digiuno su erba che durava da oltre 2 anni. Avanza al turno successivo anche Serena Williams, battendo in due set l’elvetica Sadikovic. La cinese Duan, prossima avversaria di Roberta Vinci, batte in tre set Krystina Pliskova dopo esser stata quasi vicina alla sconfitta. Nessun problema per Babos e Garcia, le quali liquidano facilmente le loro avversarie.

 

VINCI PERFETTA – Un primo set strepitosa quello conquistato dalla tarantina, subito ad inizio parziale riesce ad imporre il suo gioco ed infatti arriva subito il break nel secondo game. Americana che però approfitta delle chance non sfruttate dall’italiana e ribrekka immediatamente l’avversaria, nel game successivo tiene il servizio e porta il punteggio in parità. Ma la numero 7 del mondo fa valere la sua grandissima esperienza e complice qualche doppio fallo di troppo dell’avversaria riesce a strappare nuovamente il servizio all’americana, conquistando poi il set per 6-2.

OCCASIONI SPRECATE – Un secondo set che sembrava una formalità, con una Vinci totalmente a suo agio in campo e con una Riske in completa confusione. Però le pesanti occasioni non sfruttate dalla tarantina hanno in qualche modo rivitalizzato la giovane americana. La 33enne pugliese conquista il break nel sesto gioco del set e porta il punteggio sul 4-2, ormai sembra a pochi passi la vittoria ma gli errori con il diritto della Vinci regalano un pesante controbreak all’americana. Sul finire di parziale l’italiana perde il servizio a 0 e regala il set all’avversaria.

CUORE PUGLIESE – Il terzo set inizia subito con un break per l’americana, la quale fa valere la pesantezza dei suoi colpi e si porta subito avanti in questo parziale. Ma nei momenti di maggior pressioni, la pugliese alza il livello del suo gioco e con un paio di risposte di dritto conquista il break che vale l’aggancio. L’italiana sembra esser tornata quella del primo set e con grande facilità riesce ad imporre il suo gioco. Nell’ottavo game del match, la Riske ritorna a sbagliare tutto e dunque la tarantina ne approfitta, conquistando il break decisivo. Al momento di servire per il match, la Vinci spreca ben 3 match point,uno dei quali a causa di una semplice volèe sbagliata, ma al quarto l’americana sbaglia la risposta e regala un’importantissima vittoria alla tennista di Taranto.

SLOVACCHIA TRA LUCI ED OMBRE – Dominika Cibulkova conferma il suo ottimo momento di forma e sconfigge in due set un’avversaria sempre ostica come Mirjana Lucic Baroni, dopo un primo set lottato, la slovacca nel secondo spreca due break di vantaggio ma riesce comunque a portare a casa il match. La sua connazionale, Daniela Hantucova, esce di scena a Wimbledon per mano dell’americana Christina McHale, sempre pericolosa sui campi in erba. Due set totalmente opposti, dopo un primo parziale molto lottato, nel secondo la 33enne ha ceduto di schianto, perdendolo per 6-2.

LA SOLITA GAVRILOVA – L’australiana, ma di origini russe, batte dopo quasi 2 ore di gioco la cinese Qiang Wang, rimontandole un break ed un set di svantaggio. Classica rimonta per la giovane aussie, abituata quasi sempre a soffrire e lottare durante i suoi match. Dopo un primo set totalmente da dimenticare, caratterizzato da soli due game conquistati, nel secondo durante il momento di maggiore difficoltà, alza il livello del suo gioco e riesce a sconfiggere in tre set la sua avversaria.

LA REGINA E’ TORNATA – Dopo quasi un anno dal suo successo qui ai Championships, Serena Williams torna a disputare un match sul centrale di Wimbledon, battendo in due agevoli set la svizzera Sadikovic. Primo set dominato su tutti i fronti e soli due game lasciati all’avversaria, il secondo invece comincia con un break per l’elvetica ma la numero 1 al mondo ci mette poco a ribaltare il risultato e far sua la partita.

MARATONA DUAN – La 26enne cinese, famosa per aver eliminato propri qui a Wimbledon Eugenie Bouchard nel 2015, batte da Lucky Loser la meno competitiva delle sorelle Pliskova, dopo una battaglia durata 3 lunghi set. Grazie ad un solo break ottenuto nel primo e nel secondo set, le due giocatrici riescono a conquistare i rispettivi parziale ed a portare il match in parità. Nell’ultimo e decisivo set la cinese riesce a strappare il servizio decisivo nell’ultimo game del match.

OK BABOS E GARCIA – Timea Babos regola in due agevoli set la giovane Wild Card Katie Swan, solo 5 game concessi alla britannica. La francese Garcia da seguito al suo successo a Mallorca con una convincente vittoria contro la turca Cagla Buyukakcay.

PRIMA VOLTA – La wild card locale, Tara Moore, batte in due set la più esperta belga Alison Van Uytvanck e si regala così la sua prima vittoria in un torneo dello slam. La britannica si era già ben comportata un paio di settimane fa a Nottingham dove centrò i quarti.

I risultati:

Y.Duan d K.Pliskova 6-3 3-6 7-5

D.Gavrilova d Q.Wang 2-6 6-3 6-4

D.Cibulkova d M.Lucic-Baroni 7-5 6-3

C.McHale d D.Hantucova 7-5 6-2

S.Williams d A.Sadikovic 6-2 6-4

Y.Putintseva d M.Melnikova 7-5 6-2

E.Vesnina d T.Paszek 7-5 6-2

T.Babos d K.Swan 6-2 6-3

R.Vinci d A.Riske 6-2 5-7 6-3

C.Garcia d C.Buyukakcay 6-2 6-3

K.Siniakova d P.Parmentier 6-3 7-5

T.Moore d A.Van Uytvanck 6-3 6-2

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy