Wimbledon Donne: Venus Williams sempre più nella storia! Batte Konta e torna in finale a Wimbledon dopo 8 anni

Wimbledon Donne: Venus Williams sempre più nella storia! Batte Konta e torna in finale a Wimbledon dopo 8 anni

Venus Williams sconfigge Konta e torna in finale a Wimbledon dopo 9 anni. Si tratta della seconda finale slam in stagione e della nona volta nell’atto conclusivo dello slam londinese. Sabato andrà alla ricerca del quarto titolo contro la spagnola Muguruza.

1 Commento

Dopo aver assistito alla schiacciante vittoria della Muguruza, che ha centrato la seconda finale a Wimbledon in tre anni, é giunta al termine anche la seconda semifinale, che ha visto protagonista Venus Williams, la quale ha trionfato ai danni della beniamina di casa Johanna Konta ed é approdata per la nona volta in finale ai Championships. La tennista britannica ha giocato per quasi tutto il primo set alla pari con la sua avversaria, ma poi l’americana é salita in cattedra ed anche grazie ad un pizzico di esperienza é riuscita ad aggiudicarsi il parziale d’apertura. Nel secondo set, invece, l’equilibrio che aveva regnato per buona parte nel parziale precedente é stato spezzato quasi subito, quando la sorella maggiore di Serena Williams ha messo a segno un break molto importante, dimostrando cinismo e freddezza e, di fatto, spianando la sua strada verso la finale.

Venus Williams, ex numero 1 del mondo

PRIMO SET- Nel parziale d’apertura, é stato possibile assistere ad un match dal livello molto elevato e dal tasso di spettacolarità decisamente alto, in quanto entrambi le giocatrici non si sono tirate indietro ed hanno intrattenuto gli spettatori con un tennis molto piacevole ed efficace. L’equilibrio sancito dai servizi che é durato per la maggior parte del primo set ha mostrato qualche crepa nel nono gioco, ovvero quando la Konta si é procurata due palle break che l’avrebbero portata a servire per il set, ma non le ha sfruttate a dovere, mentre é stato interrotto nel game seguente, quando l’esperta statiunitense ha messo molta pressione alla sua avversaria ed ha piazzato un importante break che ha deciso il set ed ha prepotentemente indirizzato l’incontro.

SEDONDO SET- Nella seconda frazione di gioco, al contrario, il bel gioco é venuto meno e le emozioni hanno preso il sopravvento, facendo la tensione e la precauzione, soprattutto per la Konta, che non ha voluto rischiare troppo per evitare di mettere fine al suo torneo anzitempo, ma non vi é stata capace, anzi ha ceduto la battuta nel quarto gioco e da lì non ha avuto la forza di reagire, perciò, pur giocando un dignitoso secondo set, non é riuscito a capovolgere le sorti del match ed ha dovuto arrendersi alla sua avversaria, che le ha inflitto un’importante lezione. Quest’ultima, però, non dovrà essere interpretata come una batosta dalla quale sarà difficile riprendersi, bensì come un punto di partenza da cui lavorare in ottica futura, dato che la britannica ha serie possibilità di centrare qualche risultato importante se continuerà ad insistere sulla strada intrapresa, che le ha già permesso di vincere a Miami. Per quanto riguarda la Williams, invece, ogni parola sarebbe superflua in quanto una campionessa che a  38 anni raggiunge la seconda finale in stagione ed addirittura la nona a Wimbledon, a distanza di 8 anni dall’ultima, non abbia bisogno di descrizioni o quant’altro poiché i risultati ed i fatti parlano per lei.

V Williams d Konta 64 62

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marinella Picosanta - 3 mesi fa

    Bravissima

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy