Wimbledon maschile: Fognini spreca l’impossibile, passa Murray

Wimbledon maschile: Fognini spreca l’impossibile, passa Murray

Un vero peccato per il tennista italiano, che spreca l’occasione di andare al quinto set contro il numero uno Andy Murray. Vince in tre set Nadal contro Khachanov, Querrey-Tsonga sospesa al quinto per oscurità

Commenta per primo!

Un grande Fognini, grandissimo, ma non basta per battere il numero uno al mondo, nonché detentore del titolo Andy Murray, sprecando nel quarto set ben 4 set point per portare il match al quinto set.

LA PARTITA- Nel primo set il match è equilibrato, ma è Murray a uscirne vittor. Nel secondo set Fognini è regolare è costante e  approfitta di alcuni passaggi a vuoto dell’inglese, che commette molti doppi falli. L’azzurro cresce, e sembra in palla, attaccando e tenendo sempre il pallino del gioco in mano e pareggiando il conto dei set. Nel terzo set Fognini crolla incredibilmente e Murray ne approfitta, tenendo bene il servizio e non rischiando mai. Nel quarto set Fabio ricambia ritmo e convinzione nei mezzi, va avanti e serve per il set. Ma dal 40-15, Fognini sbaglia troppo, chiama out una palla buona e porta a palla break Murray, che la sfrutta subito con una palla corta finita in rete da parte del nostro italiano. Qui si spegne la luce e si fa brekkare. Lo scozzese va avanti nel torneo, ma con molti dubbi sulla propria forma fisica e sullo stile di gioco. Basterà questo Murray?

TSONGA, NADAL… – Avanti Nadal che vince 3 set a 0 contro il giovane russo Khachanov, senza mai soffrire e tenendo il pallino del gioco dalla propria parte, approfittando dei molti errori da parte del russo. Vince Anderson facile contro Bemelmans, mostrando una buona forma fisica. Al quinto invece Querrey e Tsonga, interrotta per oscurità, si continuerà domani.

RISULTATI

Nadal b. Khachanov 61 64 76

Murray b. Fognini 62 46 61 75

Anderson b. Bemelmans 76 64 76

Querrey Tsonga (Interrotta) 62 36 76 16 65

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy