Wimbledon Uomini: ordinaria amministrazione per Federer. Thiem e Raonic avanti col brivido

Wimbledon Uomini: ordinaria amministrazione per Federer. Thiem e Raonic avanti col brivido

Roger Federer supera in tre set Lajovic ed approda al terzo turno, mentre Lorenzi,
Thiem e Raonic rimontano i rispettivi avversari e vincono in 4 set.

1 Commento

AVANTI FEDERER- Come da pronostico, Roger Federer sconfigge il serbo Lajovic e si qualifica per il terzo turno dello slam londinese, dove ad attenderlo ci sarà Mischa Zverev. Lo svizzero ha avuto la meglio in 3 set, ma non ha convinto completamente, in particolare nel primo parziale, dove ha concesso qualcosa di troppo al suo avversario, il quale si é trovato avanti 2-0, ma poi non é riuscito a contrastare il suo avversario, nonostante sia riuscito a portare il set al tie-break, quest’ultimo dominato 7-0 da Federer. Nella seconda frazione di gioco, il pluricampione slam ha breakkato Lajovic nel quarto game ed ha vinto il secondo parziale con lo score di 6-3. Infine, nel terzo set, Roger Federer ha trovato il suo miglior tennis, dominando il suo avversario, completamente in balia del tennis dell’elvetico, e che non é riuscito ad evitare un parziale meno pesante del perentorio 62 che ha messo fine all’incontro. Le impressioni date da Federer sono state abbastanza buone, ma ancora non si può parlare di un match perfetto, in quanto ci sono stati dei momenti in cui lo svizzero ha un po’ abbassato la guardia e, seppur il suo avversario non lo abbia punito a dovere, qualcun’altra potrebbe approfittarne durante lo svolgimento del torneo, mano mano che si avanza.

I BIG RISCHIANO, MA VINCONO- Seppur non proprio in scioltezza, riescono ad approdare al terzo turno Dominic Thiem e Milos Raonic, entrambi presenti nelle prime 8 tds, ovvero coloro sulla carta candidati a raggiungere i quarti di finale. Il calibro dei rispettivi avversari era abbastanza simile in quanto entrambi erano giocatori molto solidi e con un’esperienza non indifferente su questi campi, ma i due big hanno avuto la meglio vincendo entrambi in 4 set. L’austriaco ha superato in rimonta Gilles Simon, tennista francese che ha messo in difficoltà il suo avversario portando a casa il primo set 75, ma non riuscendo a mantenere alto e costante il suo livello di tennis. L’attuale tennista più giovane presente nella Top 10 data la recente uscita di A.Zverev, malgrado i limiti dimostrati su questa superficie, la quale non é da lui molto prediletta, ha giocato discretamente bene, pareggiando il conto dei set vincendo 64 il secondo e riuscendo a portare a casa la vittoria grazie ai soli 6 games persi negli ultimi due parziali.

Il gigante canadese ha invece prevalso nel match contro Mikhail Youzhny, vincendo anch’egli in rimonta è decisamente non senza rischiare. É stato infatti il suo avversario a portare a casa il primo parziale, trionfando 63 e mettendo alle calcagna Raonic, il quale si é incredibilmente salvato nella seguente frazione di gioco, che lo ha visto fronteggiare due set point nel tie-break, annullati in maniera quasi miracolosa e grazie a questo salvataggio in extremis é riuscito a riportarsi in parità e dunque a riaprire qualsiasi discorso. Nella terza frazione di gioco, il canadese ha piazzato un break a 0 nel primo gioco e da lì i servizi non hanno mai più mostrato segni di cedimento, bloccando, di fatto, il punteggio che é quindi sfociato in un 64 finale. Nel quarto set, al contrario, ci sono state diverse chances di break, ma la più ghiotta é capitata a Youzhny quando ha avuto un set point a favore sul 54; l’esperto russo ha mancato l’occasione e, passato il treno, non é più stato capace di reagire, perdendo così 75 il set ed il match, che é volto al termine dopo 2 ore e 42 minuti di gioco.

ALTRI MATCH- Nei restanti incontri, conquista la vittoria Tomas Berdych, che regola Ryan Harrison vincendo agevolmente i primi due ed il quarto set, con un solo passaggio a vuoto nel terzo che gli é valso la sconfitta al tie-break per 10 punti ad 8. Approda al terzo turno anche Alexander Zverev, che raggiunge suo fratello, e lo fa superando in tre set il giovanissimo Tiafoe, il quale ha giocato un buon incontro, ma non é stato all’altezza del tedesco che ha chiuso 63 64 63.

Thiem d Simon 57 64 62 64

Berdych d Harrison 64 63 67 (8) 63

Raonic d Youzhny 36 76 (7) 64 75

A Zverev d Tiafoe 63 64 63

Federer d Lajovic 76 (0) 63 62

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Anna Altieri - 2 settimane fa

    Fantastico,unico!vederlo giocare è rilassante!!tutto sembra semplice!che classe

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy