Wta Wimbledon: Sara Errani cede alla Cornet. Troppa Halep per Francesca Schiavone

Wta Wimbledon: Sara Errani cede alla Cornet. Troppa Halep per Francesca Schiavone

Dopo la pioggia di ieri che ha causato il rinvio e l’interruzione di molti incontri, oggi si è ripreso a giocare sui leggendari campi dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club. Francesca Schiavone saluta il pubblico londinese cedendo allo strapotere di Simona Halep. Sara Errani dopo una battaglia durata due ore e venti minuti perde al cospetto della francese Alizé Cornet con il risultato di 7-6(4) 7-5. Avanti Madison Keys e Timea Bacsinszky.

2 commenti

FUORI SARA E FRANCESCA – Troppa Simona Halep per Francesca Schiavone che cede sotto i colpi della rumena con un doppio 6-1.
Addirittura meglio sul servizio altrui che sul proprio la Leonessa nella frazione iniziale (l’unico game vinto dalla Schiavone proprio con la rumena in battuta) con Simona Halep che chiude un non difficile primo set con il risultato di 6-1. Nella seconda partita la tennista milanese prova a far qualcosa con il servizio, ma la Halep non molla di un centimetro. La ex numero 2 del mondo replica il 6-1 del primo parziale e mette la parola fine all’incontro dopo un’ora e cinque minuti di gioco. Per la rumena, giunta alle semifinali nel 2014, nel terzo turno ci sarà il complicato ostacolo che risponde al nome di Kiki Bertens. L’olandese, dopo la semifinale ottenuta al Roland Garros, prosegue il suo ottimo momento battendo Mona Barthel con lo score di 6-4 6-4.

Sul campo 4, Alizé Cornet riesce a battere la nostra Sara Errani in un incontro indecifrabile, segnato dai tanti errori (42 gratuiti a 33 per la francese) e dai continui break.
Nel set d’apertura la Cornet si porta sul 3-0 sfruttando il break conquistato nel corso del secondo gioco dopo un lungo scambio di vantaggi. La contesa è molto avvincente e al settimo game, l’ennesimo deciso ai vantaggi, Sarita riesce a recuperare il break perso in avvio. Da qui il set impazzisce dando vita a un susseguirsi di errori e consequenziali break: la transalpina si porta sul 5-3 con la possibilità di servire per il set; la Errani risale la china recuperando prima il break e ribaltando poi il risultato sul 6-5 in suo favore. Questa volta è la bolognese a servire per il set, ma la francese non ci sta e controbrekka l’avversaria portando la sfida a un giusto tiebreak. Qui, dopo una pausa di pochi minuti a causa di una scarica di pioggia, Alizé Cornet riesce a imporsi limitando gli errori e chiudendo al terzo setpoint utile.
Subito nuovo break e controbreak in avvio di secondo segmento. Il match vive la sua fase decisiva dal settimo game con il break che porta la nizzarda avanti. Sul 5-4 la Cornet va a servire per il match, ma con un gratuito e un doppio fallo negli ultimi due punti, rimette la sfidante in carreggiata. Sara Errani si ritrova sul 5-5, ma sciupa l’ultima opportunità di conquistare il set perdendo malamente a 0 il seguente turno di battuta.
È bandiera bianca per la numero 20 del seeding con Alizé Cornet che sfrutta, finalmente, l’occasione di chiudere col servizio, ritornando a battere Sara dopo oltre otto anni (l’ultimo successo fu nell’aprile del 2008 sulla terra di Charleston) e interrompendo anche la striscia di 4 k.o. consecutivi contro la brevilinea tennista italiana.
La francese dal naso all’insù avanza al terzo turno dove sfiderà Madison Keys che, nel suo incontro, fronteggia le difese di Kirsten Flipkens battendo la belga, semifinalista ai Championships tre stagioni fa, al terzo set.

Day Five: The Championships - Wimbledon 2014

Venus Williams fatica per risolvere la pratica Maria Sakkari. La greca si rivela un osso duro costringendo l’esperta tennista americana a giocarsi il terzo set. Qui la Venere Nera riesce a far prevalere la sua esperienza sulla maggiore freschezza atletica dell’indomita ateniese chiudendo la sfida con lo score di 7-5 4-6 6-3.

CONCLUSE LE SFIDE DEL PRIMO TURNO – Recuperati i match del primo turno rinviati causa maltempo. Timea Bacsinszky supera senza patemi la thailandese Kumkhum con il risultato di 6-4 6-2. Barbora Strycova, finalista a Birmingham due settimane fa, fa fuori in rimonta la Kontaveit. Annika Beck, dopo l’interruzione di ieri all’inizio del terzo set, riesce a portare a casa la vittoria dopo un parziale durato e finito soltanto sul 12-10 dopo che la britannica sul 10-9 40-0 ha sciupato tre matchpoint di fila. Eliminata Kristina Mladenovic che cade per mano della bielorussa Aliaksandra Sasnovich.

The Championships – Primo Turno
[11] T. Bacsinszky b. [Q] L. Kumkhum 6-4 6-2
[24] B. Strycova b. A. Kontaveit 4-6 6-4 6-4
[18] S. Stephens b. S. Peng 7-6(5) 6-2
A. Sasnovich b. [31] K. Mladenovic 6-3 6-3
M. Niculescu b. [Q] A. Krunic 6-1 6-4
E. Makarova b. J. Larsson 6-1 4-6 6-1
A. Beck b. H. Watson 3-6 6-0 12-10
[Q] M. Minella b. A. Tatishvili 7-5 3-0 ret.

The Championships – Secondo Turno
[5] S. Halep b. F. Schiavone 6-1 6-1
A. Cornet b. [20] S. Errani 7-6(4) 7-5
[8] V. Williams b. [Q] M. Sakkari 7-5 4-6 6-3
[9] M. Keys b. K. Flipkens 6-4 4-6 6-3
S. Lisicki b. [14] S. Stosur 6-4 6-3
[26] K. Bertens b. M. Barthel 6-4 6-4
A. L. Friedsam b. E. Alexandrova 6-4 7-6(1)

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Florian Andrea - 1 anno fa

    Dai pronte per Rio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paolo Polo - 1 anno fa

    Evvai… Brava continua cosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy