Game, BET, match: Roland Garros, secondi turni moooolto interessanti!

La rubrica di pronostici e scommesse sul tennis.

di Maurizio Petti

Si completano oggi, meteo permettendo, i secondi turni dei tabelloni WTA e ATP.

Ci sono diverse partite interessanti, e come detto ieri, e ha funzionato, cerchiamo di schivare le buche e atterrare sul morbido.

Prima partita, verosimilmente dopo le 14.00, quella fra Bara e Van Uytvanck.

Prima volta fra le due tenniste, che esprimono un tennis diverso, e che hanno una discreta attitudine alla terra rossa: 64% di vittorie per la Bara, 60% per la Van Uytvanck.
La scelta cade sull’underdog, perché le quote dovrebbero essere pari in questo match, visto l’eccellente stato di forma della Bara, quattro vittorie di fila e un solido 8-2 nelle ultime 10.

Alison, invece, ha già partecipato a diverse edizioni dello slam parigino, e nel 2015 ha fatto anche i quarti di finale, suo personale best qui.
La forma però lascia a desiderare, lei come molti altri tennisti sta ancora pagando lo stop forzato; la Bara ha inoltre regolato la Vekic al primo turno, che è già di per sé un ottimo banco di prova.

Il pronostico è Bara to win a quota @2.10 su Bet365.

 

Nel tardo pomeriggio troviamo anche il secondo match che ci interessa, Davidovich Fokina vs Rublev.

Partita rischiosa da pronosticare, ma che potenzialmente può regalarci qualche bella quota.
Quella che a me interessa è ovviamente quella relativa al set betting, come spesso accade.

Rublev, che stimo tantissimo, ha schivato una buca enorme al primo turno, stava per precipitare dentro un tombino chiamato Sam, e solo la sua “garra” lo ha salvato.
Certo, mai sottovalutare Zio Sam, e credo che Andy avrà imparato la lezione.

Oggi si trova di fronte un giocatore totalmente diverso, ma ugualmente insidioso.

‘Sto Davidovich Fokina infatti, è un giocatore niente male, classe 99, di quelli che si stanno facendo le ossa e che sgomitano per un posto al sole.
Al primo turno ha mandato a casa il francese Mayot, e quindi non possiamo certamente parlare di un test probante, ma in passato, su questa superficie, è stato autore di veri e propri show: uno su tutti, il match che ha chiuso il torneo di Rio a febbraio contro Seyboth Wild.

In quell’occasione, ma non solo in quella, ha mostrato di avere molte frecce al suo arco, tra smorzate, cambi di ritmo, un buonissimo servizio e una giusta dose di follia.

Rublev è un robot, ma di quelli fatti bene, di quelli programmati per vincere; ogni tanto però giocatori potenti come lui possono avere un passaggio a vuoto quando sono di fronte a giocatori sfrontati e imprevedibili.

Quindi, perché no?

Il pronostico è Rublev 3-0 NO a quota @1.83 su Bet365.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy