A rischio gli Australian Open 2021

Troppe incognite inerenti all’emergenza sanitaria del Covid19 gravitano intorno al tennis. In dubbio anche lo svolgimento degli Australian Open 2021

di Anna Lamarina, @annalamarina

A causa dell’emergenza Covid19 probabilmente non si potranno  giocare gli Australian Open 2021. 

E questo nonostante la cancellazione dell’evento rappresenterebbe un disastro economico sia per l’Australia, sia per i giocatori, a cui verrebbe a mancare un introito importante per fronteggiare la stagione tennistica.

Craig Tiley, l’attuale CEO di Tennis Australia, ha rilasciato un’intervista al newspaper “The age”, in cui dice che i giocatori più in vista hanno dato tutti conferma della loro intenzione di partecipare. ”Abbiamo inviato a tutti i top 100 maschili e femminili una lista di misure di sicurezza da rispettare nell’eventualità che si giochi e tutti hanno espresso l’intenzione di giocare, contattando persino i vari dipartimenti di immigrazione e procurandosi i necessari visti. Quello che però  potrebbe far saltare tutto sono le norme imposte dalla quarantena per chi arriva in Australia “afferma Tiley preoccupato vista la difficile situazione.

Quindi Australian Open a rischio, necessità di protocolli e pochissimo tempo per organizzarsi.

“Niente è ancora chiaro – conclude Tiley  – per poter giocare come vorremmo nei  vari tornei del continente dobbiamo aver chiaro come il governo vorrà che sia svolta la quarantena e a oggi i confini sono ancora chiusi e quindi tutto è ancora incerto”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy