Australian Open, primo turno: bene Serena Williams, resiste Caroline Wozniacki. La giovane Coco Gauff batte Venus, out Stosur e Stephens

Australian Open, primo turno: bene Serena Williams, resiste Caroline Wozniacki. La giovane Coco Gauff batte Venus, out Stosur e Stephens

A parte l’eliminazione di Sloane Stephens, i primi turni femminili degli Australian Open non riservano particolari sorprese, con vittorie nette e pochi match finiti in tre set: sul velluto la campionessa uscente Naomi Osaka, soffre Ashleigh Barty. Fuori Samantha Stosur e Kaia Kanepi.

di Redazione Tennis Circus

I primi turni femminili della prima giornata degli Australian Open 2020 non riservano particolari sorprese. L’uscita più clamorosa è quella della statunitense Sloane Stephens, 26 anni e n. 27 del mondo, che da diversi mesi non riesce a mantenere il livello di un tempo. Nell’ultimo incontro di giornata, la campionessa degli Us Open 2017 viene sconfitta dalla cinese Shuai Zhang in tre set. Altro saluto prematuro, forse meno impronosticabile, quello di Venus Williams: la 39enne, n. 55 del mondo, è stata sconfitta dalla più giovane connazionale, classe 2004, appena 15 anni, la promessa più grande del tennis americano in gonnella. Determinante il rendimento al servizio di “Coco” (ben 77% di punti vinti con la prima e 61% con la seconda), che non ha lasciato possibilità nei suoi turni di battuta. Netto il risultato, 7-6(5) 6-3 in un’ora e 40 minuti, che portano Gauff per la prima volta nel secondo turno dello Slam di Melbourne (ma non in generale: l’anno scorso aveva fatto gli ottavi a Wimbledon) dove sfiderà la rumena Sorana Cirstea, esecutrice oggi della ceca Strycova. Proprio a Wimbledon aveva sconfitto all’esordio Venus Williams, 5 volte campionessa del torneo, al loro primo scontro diretto, con un doppio 6-4. Fuori in due rapidi set la veterana di casa, Samantha Stosur, battuta dalla 18enne statunitense Caty McNally. Saluta il torneo anche la veterana estone Kaia Kanepi, battuta dalla ceca Krejcikova in uno dei pochi tornei conclusi in tre set.

Saluta il torneo, secondo pronostico, anche l’unica azzurra in campo, Martina Trevisan, 26 anni e n. 154 al mondo, che aveva già vinto il “suo” torneo superando le qualificazioni e battendo, fra le altre, la canadese Bouchard. L’italiana non ha comunque sfigurato contro Sofia Kenin, 21 anni e n. 15 al mondo, battuta 6-2 6-4 in poco più di un’ora.

Se Venus si arrende, Serena Williams inizia la sua marcia con una qualità e una grinta che ricorda gli anni migliori: oggi ha travolto la giovane promessa russa Anastasia Potapova, n. 90 del ranking, con il risultato di 6-0 6-3 in meno di un’ora. La sua vittoria nel Wta International di Auckland (primo titolo da mamma, conquistato dopo 3 anni dall’ultimo, gli Australian Open 2017) e questa partenza eccezionale, proiettano la campionessa americana tra le favorite al titolo, e così, alla conquista dell’agognato 24esimo Slam. Prossima avversaria, la slovena Tamara Zidansek, n. 64 del mondo.

Parte con il piede giusto anche Naomi Osaka, che proprio un anno fa su questi campi di Melbourne vinceva il suo secondo Slam consecutivo: la n. 4 del mondo ha sconfitto piuttosto facilmente la ceca Marie Buzkova, n. 57, con un rapido 6-2 6-4 (dopo aver recuperato da uno svantaggio di 4-2 nel secondo parziale): prossima avversaria, la cinese Saisai Zheng, n. 41, che ha liquidato altrettanto facilmente la qualificata russa Kalinskaya.

Vita facile, in un match apparentemente insidioso, anche per Petra Kvitova, finalista qui nel 2019, che ha lasciato un solo game alla connazionale Katerina Siniakova: al prossimo turno la promessa spagnola Paula Badosa (che ha lasciato un solo game a Johanna Larsson). Sopravvive con un po’ di fatica, invece, la n. 1 del mondo e campionessa di casa Ashleigh Barty, che dopo aver perso il primo set contro l’ucraina Lesia Tsurenko, si impone nei successivi con un doppio 6-1. Prossima avversaria, la vincente tra Hercog e Peterson.

Continua, infine, la corsa di Caroline Wozniacki, in quello che – come ha annunciato da tempo – è il suo ultimo torneo in carriera, l’unico Slam che ha vinto, due anni fa. L’ex n. 1 danese si impone in due facili set contro l’americana Ahn e rimanda l’addio: prossima avversaria, la vincente tra Juvan e Yastremska.

Australian Open – Risultati primo turno donne:

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy