Challenger San Benedetto del Tronto a tinte azzurre

Challenger San Benedetto del Tronto a tinte azzurre

Si tinge di azzurro il torneo Challenger di San Benedetto del Tronto con i nostri portacolori che ottengono belle vittorie

di Alex Bisi, @AlexBillyBisi

Sui campi di terra rossa di San Benedetto del Tronto siamo giunti agli ottavi di finale del torneo, montepremi di 46600 euro e sono 7 gli italiani che vi avranno accesso.

Andrea Arnaboldi (n°222 ATP) si è aggiudicato il derby con Riccardo Bonadio (n°367 ATP) con il punteggio di 6-3 4-6 6-4 ed ora affronterà il colombiano Santiago Giraldo (n°236 ATP).

Federico Gaio (n°171 ATP) ha battuto il brasiliano Pedro Sakamoto (n°378 ATP) vincendo in 3 set con il punteggio di 7-6 4-6 6-1, ora lo attende il dominicano Jose Hernandes-Fernandez (n°273 ATP). Roberto Marcora (n° 189 ATP) ha superato l’ostacolo argentino Andrea Collarini (n°316 ATP) con un netto 6-4 6-4 ed ora lo attende il derby con Andrea Pellegrino (n°343 ATP) reduce dalla vittoria in un altro derby con Luca Vanni (n°233 ATP).

L’ultimo acuto arriva da Andrea Giannessi (n°163 ATP) ha eliminato il due set l’australiano Christopher O’Connel (n°554 ATP) con il punteggio di 7-6 6-3 ed ora troverà il francese Manuel Guinard (n°346 ATP).

Non hanno passato il turno invece Giulio Zeppieri (n°390 ATP) e Gianluigi Quinzi (n°286 ATP); il primo è stato sconfitto  per 7-6 6-2 dal francese Alexandre Muller (n°288 ATP), mentre il giocatore di Porto San Giorgio, qui con una wild card si è ritirato mentre era in svantaggio 6-3 1-0 contro Renzo Olivo (n°322 ATP) che sarà il prossimo avversario di Francesco Forti (n°410 ATP) anch’egli presente grazie ad una wild card.

Ultimo italiano in gara Andrea Vavassori (n°334 ATP) che incontrerà lo spagnolo Oriol Roca Batalla (n°328 ATP), in precedenza l’azzurro aveva eliminato Federico Coria (n°174 ATP) con il punteggio di 6-4 7-6.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy