Stefanos Tsispas: “È importante non giocare davanti a spalti vuoti.”

Stefanos Tsispas: “È importante non giocare davanti a spalti vuoti.”

Secondo il tennista greco gli organizzatori dei tornei devono valutare bene la possibilità di far acceder il pubblico ai tornei.

di Alex Bisi, @AlexBillyBisi

Stefanos Tsisipas, intervistato dal sito greco SDNA, ha espresso perplessità sul dover giocare senza pubblico alla ripresa del Tour.

“Dal mio punto di vista è importante giocare davanti al pubblico durante i tornei. Supponiamo che tu vinca uno Slam, o un torneo di valore senza che ci sia il pubblico, l’adrenalina non può esser la stessa, l’atmosfera e l’energia che sprigiona il pubblico di un evento è unica.”

Il greco si sta preparando all’accademia di Patrick Mouratoglu in vista del torneo UTS, a cui parteciperanno anche David Goffin, Felix Auger-Aliassime, Matteo Berrettini.

Le sue dichiarazioni si associano a quelle di altri big, quali Novak Djokovic ad esempio che vedono difficile una ripartenza del tennis senza pubblico.

“Credo non si dovrebbe pensare solo al fattore finanziario e aspettare di tornare alla normalità, anche se per chi organizza è la componente prioritaria. Capisco che un torneo come gli UsOpen debba rendere conto ad un grande numero di sponsor, credo però che si dovrebbe aspettare la normalità senza dover stravolgere il tour.”

Tsisipas si aggiunge al coro dei giocatori che preferirebbero una stagione fatta di tornei esibizione per non perdere la confidenza con il match per poi ripartire con la stagione 2021, vedremo ora quanto sarà forte la resistenza dei giocatori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy