Atp Vienna: Dimitrov delude ancora, bene Edmund e Coric in ottica Finals

Atp Vienna: Dimitrov delude ancora, bene Edmund e Coric in ottica Finals

Eliminato Grigor Dimitrov, che cede in tre set a Kukushkin e conferma un’annata alquanto disastrosa. Vittorie importanti per Coric e Edmund, che si contendono un posto come riserva alle Finals. Jürgen Melzer mette fine alla sua carriera.

di Antonio Sepe

[6] B. Coric b. L. Pouille 4-6 6-0 6-4: vittoria importante per Borna Coric, che supera in rimonta Lucas Pouille e rimane stabile all’11ª posizione della Race to London che, con il forfait di Del Potro ormai quasi certo, al momento significa un posto certo come riserva. Esattamente come accaduto nel match di primo turno contro Ramos, dopo aver perso il primo set, Borna Coric ha reagito ed ha prima rifilato un bagel all’avversario, per poi finirlo in un secondo momento, assicurandosi il terzo parziale con lo score di 6-4. Ai quarti di finale, il croato troverà Kevin Anderson.

[2] K. Anderson b. [WC] J. Melzer walkover: sarà Kevin Anderson l’avversario di Coric al prossimo turno, ma nella giornata odierna, a prendersi il palcoscenico non è stato il sudafricano bensì il suo avversario, Jürgen Melzer, che quest’oggi ha ufficialmente posto fine alla sua carriera di singolarista, ma non ancora da tennista dato che è in corsa nel tabellone di doppio insieme a Oswald. Purtroppo, oggi Melzer non ha potuto salutare disputando il match con Anderson poiché un infortunio lo ha tenuto fermo ai box, ma ciononostante il pubblico viennese ha apprezzato ed ha riservato il giusto tributo ad un grande tennista. Ricordiamo che in carriera Melzer può vantare un best ranking di numero 8, con ben cinque titoli conquistati ed una semifinale raggiunta al Roland Garros.

Jürgen Melzer
Jürgen Melzer

K. Khachanov b. [WC] D. Novak 6-3 7-5: oltre ad Auger-Aliassime e Melzer, esce di scena dal torneo anche la terza ed ultima testa di serie. Si tratta dell’austriaco Novak, che quest’oggi si è arreso in due set al russo Khachanov. Reduce dal trionfo a Mosca, il tennista natio proprio di Mosca si è imposto senza particolari patemi, archiviando la pratica dopo un’ora e mezza circa, ed al secondo turno se la vedrà con l’ostico Kei Nishikori.

[Q] M. Kukushkin b. [3] G. Dimitrov 6-4 4-6 6-4: annata totalmente da dimenticare per Grigor Dimitrov, che al momento staziona intorno alla decima posizione del ranking, ma quando perderà i tanti punti che gli scadono da qui a fine anno, in particolare quelli delle Finals che non potrà difendere, scivolerà nettamente. Nella giornata odierna, brutta sconfitta contro il kazako Kukushkin, proveniente dalle qualificazioni, che si è imposto in tre parziali. Al di là del risultato, che comunque lascia a desiderare in quanto l’incontro era più che alla portata, ciò che preoccupa è il tennis di Dimitrov e la sua incapacità di trovare una soluzione definitiva che non fosse un errore non forzato. Sconfitta a sorpresa dunque per il bulgaro e spicchiò di tabellone che, complice la disfatta di Fognini lascia spazio ad un outsider. Uno tra Kukushkin, Rublev e Fucsovics sarà infatti semifinalista dell’Atp 500 di Vienna. 

[8] K. Edmund b. D. Schwartzman 6-3 7-6 [3]: dopo un inizio di stagione fantastico, seguito da un paio di mesi non all’altezza, Kyle Edmund sembra aver ritrovato il suo miglior tennis e, dopo il primo centro a livello Atp la settimana scorsa in quel di Anversa, proverà a ripetersi a Vienna. Quest’oggi, il britannico ha superato il primo step, sconfiggendo in due set l’argentino Schwartzman. Buona prova da parte della tds 8, che ha servito 11 aces, dominando con la prima palla e non cedendo mai la battuta. Al secondo turno, incrocerà le racchette con Verdasco.

G. Monfils b. S. Johnson 4-6 6-3 6-2: infine, si impone in rimonta Gaël Monfils, che parte in sordina contro l’americano Johnson, salvo poi reagire e mettere in cassaforte il match. Primi due set decisi da un break per parte, mentre nel terzo parziale il servizio di Johnson ha vacillato parecchio ed il tennista transalpino ha avuto vita facile, prevalendo grazie a ben due break conquistati. Al secondo turno, undicesimo confronto in carriera con John Isner – Monfils conduce 6-4 nei precedenti – tutti disputati sul cemento. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy