Haas il guerriero pianifica un nuovo ritorno

Pur con nove operazioni alle spalle, il tennista tedesco già non vede l’ora di tornare in campo. E di regalare alla figlia Valentina ricordi di cui un giorno sarà fiera…

di Yuri Benaglio, @oceano_di_gomma

Questa volta è capitato al piede destro. Tommy Haas e la sorte non sono andati molto d’accordo in carriera, e spiace vedere per l’ennesima volta il tennista tedesco in un letto d’ospedale. Ma a 38 anni, ben lontano dall’idea di ritirarsi, Haas pianifica già il ritorno.

I dettagli

Tutto è cominciato ad ottobre, quando Haas si allenava in uno dei campi del Masters 1000 di Shangai. Non diede particolare peso a quel dolore al dito del piede destro, che si ripresentò più volte, sino alla sofferta decisione di operarsi. I tempi – come prevedibile – saranno lunghi: si stima che potrà tornare del tutto in forma solo tra sei mesi. Di fatto persa la stagione 2016, come dicevamo Haas non si perde d’animo: “Queste sono le cose. Ora devo solo lasciare che il periodo di recupero faccia effetto”.

Un rocker

Alla nona operazione in carriera, l’ex numero due del mondo è spinto anche da una motivazione bellissima: il desiderio di veder crescere la figlia Valentina con il ricordo di un padre che calcava i più prestigiosi tornei di tennis al mondo. “So che ci sono possibilità che non ce la faccia a superare tutto questo, so che sarà difficile, ma non ho dubbi: ci proverò con tutte le mie forze” ha assicurato.

Come possiamo non dargli credito?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy