US Open, primo turno: Lorenzi vince contro Sousa, eliminato Khachanov

US Open, primo turno: Lorenzi vince contro Sousa, eliminato Khachanov

L’italiano recupera un set di svantaggio e approda al secondo turno, in cui sfiderà Muller. Shapovalov vince il derby tra NextGen.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

Continuano i match di primo turno sul cemento di Flushing Meadows nella prima giornata degli US Open, ultimo Slam stagionale. Il pomeriggio di New York è piuttosto caldo, con la temperatura che si aggira intorno ai 25° e un cielo parzialmente nuvoloso.

Le partite più degne di nota di questo lunedì sera italiano (e pomeriggio americano) sono state senza dubbio quelle che hanno visto coinvolti il nostro italiano Lorenzi, Gilles Muller e Medvedev e Shapovalov, che hanno giocato una sfida al profumo di NextGen con vista su Milano. Molto interessante anche il match tra il bad boy australiano Thanasi Kokkinakis (fresco di finale a Los Cabos) e il numero 67 ATP Janko Tipsarevic. Ma è bene procedere con ordine.

Paolo Lorenzi è da poco rientrato negli spogliatoi dopo il suo match contro Joao Sousa, che già sulla carta si preannunciava stuzzicante. I tre precedenti erano comunque tutti a favore del portoghese (l’ultimo disputato sul rosso a Kitzbuhel, 2 set a 1). Il primo set si è concluso in poco più di trenta minuti; dopo una serie di servizi mantenuti senza eccessivi sconvolgimenti, il nono game è stato quello decisivo, in cui un Sousa che è sembrato in totale controllo di sé stesso e del set ha strappato il servizio a Lorenzi, mantenendo poi a quindici il turno di battuta e guadagnandosi il primo parziale. Paolo, però, ha avuto la forza di prendere in mano il match e di ribaltarlo totalmente, fino ad andare in vantaggio per due set a uno: la seconda frazione è finita 6-3 per l’italiano, e la terza si è conclusa solo dopo un tue-break in cui il nativo di Roma, dal 4-4, è riuscito ad avere uno sprint tipico del più classico dei velocisti, per chiudere 7-6(4) in un’ora e cinque minuti. Il quarto set è stato quello che si è rivelato decisivo, con un Lorenzi in piena volontà di potenza che ha breakkato per ben due volte concludendo il match con un punteggio finale di 4-6 6-3 7-6(4) 6-2 e tre ore esatte di gioco. Nel secondo turno Paolo se la vedrà con Gilles Muller.

Il derby di gioventù tra Shapovalov e Medvedev, che prima di oggi non si erano mai affrontati, ha visto un primo set piuttosto equilibrato, contrassegnato da break e contro break nel quarto e nel quinto game. Il primo a iniziare questo valzer è stato il canadese, che ha poi strappato il servizio a zero a Medvedev nel dodicesimo game, prendendosi il primo parziale per 7 a 5 in poco più di mezz’ora di gioco. A quel punto, l’equilibrio di cui sopra si è totalmente spezzato, e il secondo set è scivolato via in 31 minuti con un 6-1 a favore di Shapovalov che lascia davvero poco spazio a qualsiasi tipo di interpretazione. Il terzo set si è giocato sulla falsariga del secondo, a parte l’iniziale tentativo di reazione di Medvedev che ha breakkato Shapovalov nel primo gioco. Da lì in poi un assolo canadese quasi degno della sublime Maureen Forrester, che ha portato il classe ’99 a vincere la terza e ultima frazione con un punteggio di 6-2.

Si è chiusa in cinque lunghissimi set la maratona tra Kokkinakis e Tipsarevic, durata più di quattro ore. L’australiano, dopo essere stato avanti per due set a zero, si è fatto recuperare e sconfiggere dal veterano serbo; non sono bastati i lampi di grande tennis mostrati che ha mostrato, anche e soprattutto perchè intervallati da lunghissimi momenti di “off” in cui praticamente c’era un uomo solo in campo. Tipsarevic, nei punti importanti, ha invece mostrato grande attenzione e concentrazione, decisive per la vittoria finale.

Sorpresa di giornata (almeno fino a questo momento) la sconfitta del talentuosissimo russo Karen Khachanov, che ha perso in quattro set contro Yen-Hsun Lu, il quale ha confermato il suo buon periodo di forma. Il nativo di Taipei aveva infatti vinto i due Challenger cinesi a cui aveva partecipato in preparazione agli US Open, di cui si è ora assicurato il pass per il secondo turno del tabellone principale.

Vincono anche Schwartzman, Sela, Ramos-Vinolas, Zverev e Muller, i quali rispettivamente hanno battuto Berlocq, Eubanks, Istomin,  Tomic e Kwiatkowski. 

US Open – primo turno:

[29] D. Schwartzman b. C. Berlocq  6-2 6-1 6-3

P. Lorenzi b. J. Sousa 4-6 6-3 7-6(4) 6-2

Yen-Hsun Lu b. [25] K. Khachanov 4-6 6-2 6-3 6-3

D. Sela b. C. Eubanks 6-2 6-4 6-2

[Q] D. Shapovalov b. D. Medvedev 7-5 6-1 6-2

[19] G. Muller b. B. Tomic 3-6 6-3 6-4 6-4

[23] M. Zverev b. T. Kwiatowski 7-6(5) 4-6 4-6 7-5 6-3

[24] A. Ramos-Vinolas b. D. Istomin 4-6 7-6(4) 7-5 6-7(3) 7-5

J. Tipsarevic b. T. Kokkinakis 6-7 3-6 6-1 7-6 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy