Caroline Wozniacki si lamenta per l’arbitraggio

Nel match disputato quest’oggi a Melbourne, valido per gli ottavi di finale dell’Australian Open, Caroline Wozniacki ha affrontato e superato in due set l’olandese Kiki Bertens. Al termine della partita, la giocatrice danese ha espresso tutto il suo disappunto per l’arbitraggio svolto dal giudice di sedia Renaud Lichtenstein.

di Marco Bevilacqua

IL MATCH – La 106esima edizione dell’Australian Open sta entrando sempre più nel vivo. Oggi, alle ore 12:55 italiane (le 22:55 a Melbourne) ha avuto inizio l’incontro tra la numero 2 del mondo e del seeding, Caroline Wozniacki, e la numero 32 del ranking mondiale, Kiki Bertens.

1024x1024

A spuntarla, dopo un’ora e ventisei minuti di partita è stata la tennista danese e a seguito di questa vittoria affronterà agli ottavi di finale Magdalena Rybarikova, attuale ventesima giocatrice al mondo. In un’intervista post-partita, la Wozniacki ha speso due parole sull’arbitraggio del match odierno, in particolare sul comportamento del giudice di sedia Renaud Lichtenstein.

LE DICHIARAZIONI – “Non credo di aver avuto quest’arbitro prima di oggi ma forse non ricordo. Tuttavia, credo che il suo comportamento oggi sia stato alquanto scortese. Se il campo è bagnato ritengo sia normale chiedere un asciugamano. Io personalmente non sono dell’avviso che ci sia bisogno di essere maleducati per dire la propria, e questo gliel’ho anche detto. Inoltre penso ci siano state parecchie chiamate discutibili, come ad esempio nel primo match point, dove la palla era chiaramente fuori. Deve averlo visto, ne sono sicura. Non so. Io credo che un modo per essere rigidi ma non sgarbati ci sia, se tutto questo ha un senso. Credo semplicemente che il suo atteggiamento di oggi sia stato scortese”. Questo è quanto riferito dalla tennista di Odense, che già nel corso del match si era lasciata andare in questo modo nei confronti del giudice di sedia: “It’s ridicoulous how many bad, terrible calls you’ve made today”. Comportamento giusto o esagerato da parte di una professionista come la Wozniacki?

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mario Saba - 3 anni fa

    Stare zitti è una prova di intelligenza!Caroline è bella ma non sta zitta quando è ora di tacere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Antonio Spanò - 3 anni fa

    Ma lei, d’altronde, sa fare soltanto questo: lamentarsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Marinella Picosanta - 3 anni fa

    Ha sempre da dire mha

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Alberto Larghi - 3 anni fa

    giocatrice assurda

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Benedetta Rugo - 3 anni fa

    Andasse a fa le foto in spiaggia l arbitro c aveva ragione eccome.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy